Vittorio Cecchi Gori, lo storico produttore e imprenditore fiorentino, è stato l'ospite d'onore di "Storie Italiane". Nel salotto di Eleonora Daniele, Cecchi Gori ha parlato di questo ritrovato incontro, questa nuova sintonia con la sua ex moglie Rita Rusic: "Mi ha ridato la voglia di vivere". In questo periodo, Cecchi Gori si è riavvicinato con la Rusic: "La sento sempre". I rapporti tra i due sono di grande serenità, non è amore sebbene Eleonora Daniele nel corso dell'intervista stimoli più volte la ricerca di una frase ad effetto. Vittorio Cecchi Gori precisa che c'è del bene autentico e che questo basta.

Le parole di Vittorio Cecchi Gori

"Dai, fra un pochino ci risposiamo perché Rita Rusic è la più bella di tutte, la più bella di tutte le donne che abbia mai avuto". Queste le parole di Vittorio Cecchi Gori in un faccia a faccia televisivo di qualche tempo fa, lui conferma: "Beh, ma d'altronde è Rita che io ho sposato ed è con Rita che io ho fatto due figli". 

La storia di Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic

Rita Rusic e Vittorio Cecchi Gori si sono sposati nel 1983, la separazione è arrivata nel 2000. I due si conoscono sul set di "Attila flagello di Dio", campione d'incassi con Diego Abatantuono. Da questo matrimonio, i due avranno due figli, Mario e Vittoria. Negli anni '90, lei affiancherà lui nell'attvità di produzione, coproducendo con il nome di Rita Cecchi Gori il film Premio Oscar "La vita è bella" di Roberto Benigni. Dopo il divorzio, Rita Rusic fonda un'agenzia propria, la Rita Rusic Company, con cui produce "Scusa ma ti chiamo amore", tra gli altri. Dopo il malore che ha colpito Vittorio Cecchi Gori alcuni anni fa, i due si sono riavvicinati: "Con lui ora c’è un bel rapporto. Quello che mi ha colpito di più quando era in rianimazione imbottito di farmaci, erano le cose che diceva Senza senso per gli altri, che però io capivo, perché sono la testimone storica del suo passato".