Valeria Fabrizi è stata ospite nel salotto di Mara Venier nella puntata di domenica 10 gennaio. L'attrice, tra le protagoniste della fiction di Rai1 Che Dio ci aiuti, tornata lo scorso 7 gennaio in prima serata, ha raccontato dei suoi inizi nel mondo dello spettacolo e del ruolo che in questi ultimi le ha fatto ritrovare la gioia di tornare a recitare dopo anni lontana dal piccolo schermo.

Nella veste di Suor Costanza

Bellissima, talentuosa e piena di verve Valeria Fabrizi è stata una delle grandi protagoniste della televisione degli Anni Sessanta. Tanti i programmi televisivi a cui ha preso parte, tanti gli sketch che l'hanno vista in prima linea, dove vestiva il ruolo della femme fatale, con classe ed eleganze: "Sono sempre stata una persona espansiva, abbracciavo e coccolavo tutti, ma non per questo mio marito era geloso, è così che dovrebbe essere". Sposata con Tata Giacobetti, scomparso nel 1988, è stato il grande amore della sua vita e dopo la sua dipartita è stata per tanti anni lontana dagli schermi: "

Ho avuto dei corteggiatori, c'era sempre il paragone con lui. Io ho avuto Giorgia vicino moltissimo, non ne sentivo la necessità. Sono stata sedici anni lontana dal lavoro dell'attrice, non me la sentivo, ho fatto solo la mamma, poi sono tornata e mi hanno dato questo ruolo che è scoppiato, è piaciuto a tutti. Ma io sono così nella vita, io sono Suor Costanza.

Il ritorno di Che Dio ci Aiuti

Arrivata alla sua sesta stagione, la fiction di Rai1 è diventata uno dei colossi della rete ammiraglia del Servizio Pubblico, conquistando gli spettatori sin dai primi episodi. Il ritorno, tanto aspettato in tv, è arrivato il 7 gennaio scorso con puntate che proseguiranno fino ad inizio marzo dove vedremo Suor Angela, interpretata sempre da Elena Sofia Ricci, e la sua coltre di ragazzi che ne combinano di tutti i colori.