170 CONDIVISIONI
7 Dicembre 2015
00:26

Una Gina Lollobrigida immensa a 88 anni: “Voglio vivere, ogni giorno”

Ospite del Maurizio Costanzo Show, la grande Lollo ha raccontato della sua vita, degli amori, di Marylin Monroe come di Fidel Castro edi quanto gigantesca sia stata la sua vita da diva vera.
A cura di A. P.
170 CONDIVISIONI

Gina Lollobrigida è stata ospite d'onore dell'ultima puntata del Maurizio Costanzo Show, che se tutto va bene, come annunciato dal conduttore, tornerà in primavera con altre serate su Rete4. L'attrice è stata uno dei volti più significativi della storia del cinema italiano, una vera diva che ha avuto una capacità persuasiva su volti e personagi della politica e del mondo dello spettacolo che definire influenti è dir poco, Da Humphrey Bogart a Fidel Castro.: "La mia famiglia era convinta che io avrei fatto una carriera importante. Io non credevo che sarei diventata così celebre", ha rivelato ingenuamente. Uno dei primi aneddoti riguarda Marylin Monroe, con cui Bogart la confrontò, affermando che l'attrice americana, rispetto a lei, non sembrasse altro che una scolaretta:

Quando ci siamo conosciute nel '54 vededvo per la prima volta Marylin Monroe. Lei quella notte non dormì perché era emozionata di posare con me. Era umile, molto umile. La Marylin era straordinaria, quando l'ho conosciuta era una donna che cercava un amore e non l'ha mai trovato. Era commovente, l'ho vista piangere e mi ha fatto molto male.

Tra i personaggi più importanti della sua carriera, certamente Vittorio De Sica con cui realizzò il celebre "Pane, amore e fantasia": "Devo molto a De Sica, perché mi ha convinto lui a continuare a fare l'attrice". Altra storia quella con Fidel Castro, il lider maximo che conobbe anni fa: "No, nessun flirt, volevo conoscerlo. Mi ricordo che ero a Londra e ho dato la mia lettera all'ambasciata cubana e ho ricevuto risposta: "Non vedo l'ora di vederti, però quando verrai avvertimi prima". Fidel aveva per me una grande ammirazione. Il primo incontro è stato a Cuba, avevao prenotato un albergo, ma mi hanno fatto andare in una villa con una segretaria ed in quei giorni ho preso il sole. Quando è arrivato ero in accappatoio, non volevo incontrarlo in quelle condizioni ma ho dovuto e siamo rimasti due ore a parlare. Poi, alla fine dell'incontro mi ha regalato l'orologio che aveva al polso. Mi è piaciuto che da uell'intervista venne fuori un persnaggio che la gente non conosceva". 

La Lollo è consapevole di essere stata al centro dei cattivi pensieri degli uomini: "I giovani facevano su di me pensieri terribili. A volte incontro molte persone che mi fermanoper strada eme lo dicono. Una volta una persona mi ha fermato dicendomi "a Lollo, non sai che peccati che m'hai fatto fare". Sapeva del suo enorme sex appeal, il che le ha creato non pochi problemi anche in amore: "Io mi sono innamorata sempre ma tutte le volte finiva male perché gli uomini avevano paura di me e scappavano via a un certo punto". Nel bel mezzo dell'intervista Gina offre a Costanzo il suo testamento, quello di una donna di 88 anni che non perde la gioia di vivere e continua a dedicarsi alle passioni, dalla scultura alla fotografia

Io voglio vivere, voglio vivere ogni giorno e voglio superare le difficoltà che ci sono.

170 CONDIVISIONI
I 95 anni di Gina Lollobrigida: il cinema, le nozze annullate e la causa per il suo patrimonio
I 95 anni di Gina Lollobrigida: il cinema, le nozze annullate e la causa per il suo patrimonio
Le foto di Gina Lollobrigida ieri e oggi, una vita tra cinema e fotografia
Le foto di Gina Lollobrigida ieri e oggi, una vita tra cinema e fotografia
Tremenda voglia di vivere - Giacomo Lariccia (ESCLUSIVA)
Tremenda voglia di vivere - Giacomo Lariccia (ESCLUSIVA)
258 di Esclusive
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni