Raoul Bova si prepara a tornare in tv. L'attore, infatti, interpreterà il Capitano Roberto Di Stefano nella miniserie televisiva di Canale5 ‘Ultimo 5‘. Dopo ‘Ultimo', ‘Ultimo – La sfida', ‘Ultimo – L'infiltrato' e ‘Ultimo – L'occhio del falco' a metà dicembre (la data non è stata ancora stabilita) Mediaset trasmetterà le due puntate di ‘Ultimo 5 – Caccia ai narcos‘. Il protagonista ha rilasciato un'intervista a ‘Tv, sorrisi e canzoni'.

L'amicizia con il Capitano Sergio De Caprio

La prima stagione della serie televisiva ‘Ultimo' era ispirata al libro ‘Ultimo – Il capitano che arrestò Totò Riina', scritto da Maurizio Torrealta, in cui si narrano le gesta del Capitano dei Carabinieri Ultimo, all'anagrafe Sergio De Caprio, che il 15 gennaio 1993 mise le manette al capo di Cosa Nostra. Tra De Caprio e Bova è nata una bella amicizia:

 "L'ho conosciuto all'inizio della prima stagione. Ho voluto parlare con lui per capire come operava con i suoi uomini, ho assistito alle riunioni che facevano. Mi ha coinvolto molto per darmi le basi su come impostare il personaggio. È un carabiniere che non indossa la divisa perché il senso di giustizia ce l'ha nel cuore, non nelle stellette".

Anticipazioni della quinta stagione della serie

Raoul Bova ha anche fornito alcuni dettagli sulla trama delle due puntate che presto saranno trasmesse da Canale5. Stavolta la storia si sposterà in Messico e il Capitano Roberto Di Stefano si ritroverà faccia a faccia con i narcos: "Questo nuovo capitolo è stato girato in parte a Tijuana, con attori messicani. Nei nuovi episodi i cartelli della droga messicani sono da tempo in affari con la potente organizzazione calabrese, che regola l'ingresso e lo spaccio della cocaina in Europa. Ho dovuto recitare delle scene in spagnolo perché Ultimo si infiltra nella rete dei narcotrafficanti messicani fingendosi un boss della ‘ndrangheta”.