Mimmo Criscito, il difensore del Genoa e capitano della Nazionale, è stato vittima di un super scherzo ad opera di Sebastian Gazzarini de "Le Iene". È tornato in Italia dopo un lungo periodo in Russia, nelle fila dello Zenit San Pietroburgo, squadra in cui ha lasciato grandi ricordi. Partendo da questo presupposto, "Le Iene" decidono di organizzare uno scherzo nel giorno in cui il difensore ritorna in Italia e si trasferisce per la prima volta nella sua nuova casa, con la sua famiglia. Complice sua moglie Pamela, dopo il trasloco la Iena Gazzarini nasconde un ragazzo russo in uno scatolone del trasloco.

Io amo tua moglie, avevamo una storia

Arriva la notte e Mimmo Criscito va a dormire con la moglie, ma l'allarme installato da un complice della produzione suona a ripetizione fino a quando non interviene un vicino di casa, un altro complice, a chiedere a Mimmo Criscito cosa stia succedendo. A questo punto, la tensione sale quando il vicino trova "l'intruso". È un tifoso russo che dapprima si presenta come suo grande ammiratore e poi colpevolizza il difensore per essere andato via da San Pietroburgo: "Io amo tua moglie, io e lei avevamo una storia a San Pietroburgo, perché sei andato via da lì?". Mimmo Criscito parla e capisce benissimo il russo, così comincia a perdere la calma e chiede al ragazzo russo le prove di quello che dice, non prima di avergli mollato un generoso schiaffone.

La moglie si chiude in camera

Nel frattempo arriva la Polizia ma all'arrivo dei militari, il giovane russo inizia parlare in italiano, così da far capire a tutti cosa sta succedendo. È a questo punto che Mimmo Criscito inizia a perdere la calma, decidendo di affrontare sua moglie Pamela per avere da lei tutte le spiegazioni del caso ma lei si è chiusa nella camera da letto e non sembra intenzionata ad uscire. Ed è proprio quando Mimmo Criscito sembra stia per scoppiare, che intervengono prontamente "Le Iene" a limitare i danni e rivelare lo scherzo.