223 CONDIVISIONI
30 Gennaio 2016
14:32

Torna il mitico “Giochi senza frontiere”: sarà ‘Il più grande game show del mondo”‘

L’annuncio arriva dallo storico conduttore Ettore Andenna: il celebre programma internazionale è pronto a rinascere in versione global e ripartirà a maggio. Non ci sono ancora notizie di una messa in onda italiana.
A cura di Valeria Morini
223 CONDIVISIONI

La febbre "revival", che ha contagiato film e serie tv, infiamma anche tra i programmi televisivi. Se mancano pochi mesi al ritorno di "Ciao Darwin", da qualche giorno a questa parte si è tornato a parlare di un programma a dir poco storico che potrebbe fare nuovamente capolino sul piccolo schermo. Si tratta di "Giochi senza frontiere", l'indimenticabile e longevo  show internazionale andato in onda dal 1965 al 1982 e dal 1988 al 1999. La notizia è arrivata dalla pagina Facebook di Ettore Andenna, presentatore dello show 1978 e poi dal 1991 al 1996.

Udite, udite, udite. Se c'è qualche località italiana che è interessata a partecipare alla nuova "Giochi senza frontiere mondiale", che si chiama The Biggest Game Show in the World 2016 e che si svolgerà tra il 9 ed il 21 maggio prossimi, è pregata di prendere contatto con me. Saranno tredici puntate, che andranno in onda in tutto il mondo, prodotte da una società francese. Di più non dico (per il momento)!!!

Se la notizia farà gola ai nostalgici, va però detto che non ci sono ancora notizie di una messa in onda italiana.

50 anni di "Giochi senza frontiere"

Proprio l'anno scorso, lo show ha festeggiato il mezzo secolo dalla prima messa in onda. Forse non tutti sanno che l'idea del programma venne al presidente francese Charles de Gaulle, che voleva che i giovani francesi e tedeschi si unissero in un torneo suddiviso in varie prove, allo scopo di rafforzare l'amicizia tra le due nazioni. La produzione era infatti francese, con il titolo Jeux sans frontières (anche se l'ispirazione venne dal programma italiano "Campanile Sera"). Nel corso delle edizioni, parteciparono in tutto 20 Paesi europei, ognuno dei quali era rappresentato da una città. In Italia venne trasmesso su Raidue e poi (dal 1988) su Raiuno e vide tra i conduttori nostrani nomi come Enzo Tortora, Claudio Lippi e Milly Carlucci. Un successo epocale ben descritto dallo stesso Andenna in un'intervista a Sorrisi e canzoni di qualche tempo fa.

La nostra forza era l'amicizia, il fare gruppo. Ho vissuto in un'atmosfera cameratesca che ricordava quella di una compagnia circense itinerante di 400 persone. C'erano i giochi, certo, ma soprattutto lo stare insieme con gli altri colleghi: dall'hotel 5 stelle lusso alla tenda più improbabile nella Repubblica Ceca. Con tutti sono ancora in contatto, anche tramite i social. E poi JSF ha ancora 35 mila fans raccolti in vari gruppi in tutta Europa.

Sarà curioso vedere come il nuovo show francese riciclerà la vecchia formula: si prevede intanto la partecipazione di molti Paesi extraeuropei e il nuovo nome ("Il più grande game show del mondo") promette intenti decisamente ambiziosi.

223 CONDIVISIONI
"Quale seno è naturale, quale rifatto?": l'assurdo game show giapponese
"Quale seno è naturale, quale rifatto?": l'assurdo game show giapponese
3.599 di CronacheMarziane
Scivolare nudo su una vasca da bagno: un altro assurdo game show giapponese
Scivolare nudo su una vasca da bagno: un altro assurdo game show giapponese
5.850 di CronacheMarziane
Paola Barale torna in tv da protagonista: condurrà il nuovo show di Italia 1 "Flight 616"
Paola Barale torna in tv da protagonista: condurrà il nuovo show di Italia 1 "Flight 616"
La giuria di Italia's got talent 2022: fuori Joe Bastianich, entra Elio
La giuria di Italia's got talent 2022: fuori Joe Bastianich, entra Elio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni