Tom Hanks, uno degli attori di Hollywood che è stato contagiato dal Coronavirus ed è guarito, ha aperto la puntata speciale di "Saturday Night Live at Home" con un monologo direttamente dalla sua cucina. Una puntata speciale dello storico format è andata in onda ieri sera nel rispetto delle misure restrittive di sicurezza prese per l'emergenza, dopo che sono terminate quelle pre-registrate in studio e con il pubblico. "È un momento strano per far ridere", ha esordito l'attore, "ma dobbiamo provarci".

Le parole di Tom Hanks

Risultato positivo al Covid-19 con sua moglie Rita Wilson, ora entrambi stanno bene. Tom Hanks ha spiegato: "Non esiste più nulla di simile al Saturday Night", alludendo al fatto che il Coronavirus ha messo a repentaglio non solo i programmi tv ma anche quelli della gente reale. Il monologo di apertura immagina poi diversi personaggi in quello che sempre un comune talk fatto di domande e risposte. Tutti i personaggi sono interpretati da Tom Hanks. Alla fine del suo monologo, ha voluto ringraziare gli operatori sanitari, chi lavora per le consegne della spesa e chi lavora nei supermercati oltre a tutti quelli che sono in prima linea per combattere questa pandemia. Poi ai telespettatori: "Restate a casa, al sicuro". Negli Stati Uniti, più morti che in Italia: sono oltre 20mila i decessi per Covid-19.

Il contagio a marzo in Australia

Tom Hanks e sua moglie Rita Wilson si trovavano in Australia al momento del contagio. I primi sintomi li hanno poi spinti a sottoporsi ai tamponi risultati positivi. Dopo il ricovero per qualche giorno in ospedale, la coppia si è autoisolata in una casa, presa in fitto per l'occasione. Sono guariti e tornati nella loro casa di Los Angeles il 29 marzo, dopo oltre due settimane di quarantena nella terra dei canguri.