Nonostante Lucifer sia una delle serie televisive più viste di sempre, tanto che Netflix sta chiudendo anche la quinta stagione, pare proprio che il suo interprete, Tom Ellis, sia continuamente vittima di scivoloni e gaffe non sempre comprensibili e accettabili. L'ultima riguarda più da vicino il nostro Paese, dal momento che l'attore britannico, prendendo tra le mani una bandiera italiana l'ha immediatamente associata alla mafia.

Il video che ha scatenato la polemica

In pochissimo tempo tra i trend di Twitter è comparsa proprio la nota serie tv, gli appassionati hanno subito pensato potessero esserci delle novità relative alla nuova stagione, ma non è stato così. A schizzare tra i topic più battuti sul social network non è stata la serie in sé, quanto il nome di Tom Ellis associato al prodotto Netflix. Il video in cui l'attore si diverte a rispondere alle provocazioni dei compagni sul set, è diventato virale e una pioggia di critiche è arrivata in pochissimo tempo. Tra chi salva Lucifer solo per la presenza di altri personaggi, chi invece ritiene che sia stata una battuta goliardica e altri che invece si dicono indignati, la questione ha generato un vero e proprio dibattito social.

La battuta infelice di Tom Ellis

Intanto, cerchiamo di capire cosa sia avvenuto in quegli scarsi trenta secondi di video. Qualcuno chiede all'attore: "Chi ti ha convito a mettere questa bandiera?", l'attore ridendo prende la bandiera e dice "The Mafia", aggiungendo anche che stava scherzando e alludendo al fatto che ci fossero degli italiani negli studios vicini. La battuta ha generato non poche polemiche, anche se l'attore ha condito il tutto con una grassa risata supportata dal suo interlocutore che non viene mai inquadrato. Al momento, però, non sono arrivati chiarimenti da parte di Ellis che, quindi, potrebbe non essersi reso conto della bufera scoppiata attorno al suo nome.