È Gigi D'Alessio il nuovo coach di "The Voice of Italy 2019". Sarà l'artista napoletano a prendere il posto di Sfera Ebbasta, figura non gradita a tutta la dirigenza della Rai dopo i tragici fatti della discoteca di Corinaldo. L'annuncio di tutto il cast è stato fatto da Simona Ventura sulla sua pagina ufficiale di Instagram: "Habemus Giuriam! Quattro artisti e quattro modi di intendere la musica, complementari ma diversi". 

Le parole di Simona Ventura

Su Instagram, Simona Ventura ha commentato con grande soddisfazione la composizione di questo cast per l'edizione 2019 di "The Voice of Italy".

Habemus Giuriam! È con grande soddisfazione che annunciamo gli attesissimi quattro coach di @thevoice_italy! Ai già ottimi @morganofficial@elettramiuralamborghini @therealgue, si aggiunge @gigidalessioreal 🤩
Quattro artisti e quattro modi di intendere la musica complementari ma diversi!! Ora si che la musica torna a battere su @instarai2!✌🏼🎤 #TVOI

La scelta di Gigi D'Alessio

Gigi D'Alessio è riuscito ad avere la quarta poltrona di "The Voice of Italy 2019", una poltrona resa vacante dalle pressioni della dirigenza Rai che si è opposta fermamente a Sfera Ebbasta come coach. Una poltrona, quella rossa di The Voice of Italy, che era contesa anche tra altri artisti, almeno stando alle voci che si sono susseguite negli ultimi giorni. Gigi D'Alessio avrebbe battuto una concorrenza forte, tra i nomi che erano circolati nelle ultime ore quelli di Edoardo Bennato, Loredana Bertè e Arisa.

La reazione di Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta ha reagito al moto d'indignazione dell'opinione pubblica con un brano, "Mademoiselle", pubblicato ieri. Questa è parte del testo:

Ti do il benvenuto in Italia
Il paese di chi non ci mette mai la faccia
Se tuo figlio spaccia è colpa di Sfera Ebbasta
Non di tutto quello che gli manca
Non ci penso e faccio: "Oh, oh, oh, oh, oh"
Qualsiasi cosa dico sarà usata contro di me
All'intervista non rispondo oh, oh, oh
Come al cellulare se mi chiama la mia ex

Prima di questo, aveva pubblicato un video su Twitter attaccando classe dirigente e politica: "Gente pagata da noi che punta il dito contro di me".