Sarà Saverio Costanzo a dirigere l'adattamento televisivo del best-seller "L'amica geniale" di Elena Ferrante, adesso è ufficiale. La serie tv si chiamerà "The Neapolitan Novels", prodotta da Fandango, Wildside e, con ogni probabilità, HBO. Partiranno da domani, 10 marzo, i casting per la serie, a curarli sarà Laura Muccino che ricerca i profili delle protagoniste, Lina e Lenù, da bambine, più altri ragazzini in età compresi tra gli 8 e i 14 anni. La serie sarà girata interamente in Italia e in lingua italiana

La struttura della serie tv.

È il New York Times ad anticipare la notizia svelando la struttura dell'opera che si comporrà di 32 puntate da 50 minuti, divise in quattro stagioni, una per ogni libro: "L'amica geniale", "Storia del nuovo cognome", "Storia di chi fugge e di chi resta" e "Storia della bambina perduta". L'opera segue le vicende di due amiche, Lina e Lenuccia, dalla loro infanzia fino alla vecchiaia percorrendo un arco temporale di 50, dal dopoguerra ad oggi.

La prima stagione dovrebbe essere pronta per la primavera del 2018. Data la produzione, possiamo dare per scontato che negli Usa sarà trasmessa da HBO mentre non è ancora possibile individuare un network per l'edizione italiana. La sceneggiatura è curata da Francesco Piccolo, Laura Paolucci e dalla stessa Elena Ferrante, la cui identità è ad oggi sconosciuta ma oggetto di numerose speculazioni. Ipotesi e congetture che non interessano al regista Saverio Costanzo: "È la sua identità letteraria che conta, sono una di quelle persone a cui non interessa niente della sua reale identità".