Lunedì 19 agosto, la serie televisiva ‘The fix‘ saluterà gli spettatori di Canale5. Brutte notizie per gli spettatori che si sono appassionati alle vicende narrate nella fiction. Dovranno prepararsi, infatti, a dire addio a Maya Travis e Sevvy Johnson. Alcuni mesi fa, la ABC ha fatto sapere di aver deciso di non produrre la seconda stagione. La notizia ha deluso gli autori, che già immaginavano nuovi colpi di scena con i quali intrattenere il pubblico.

La decisione della ABC

Tra gli ideatori della serie ‘The fix', oltre a Elizabeth Craft e Sarah Fain, c'è anche Marcia Clark, avvocato dell'accusa nel processo contro O.J. Simpson. Anche lei, come la protagonista della serie Maya Travis, venne sconfitta dal team di avvocati dell'attore. La serie, dunque, è fortemente ispirata al vissuto della sua ideatrice e anche per questo aveva coinvolto gli spettatori. Lo scorso maggio, però, la ABC ha comunicato la decisione di cancellare la serie e dunque, di non produrre la seconda stagione.

Perché la serie ‘The fix' è stata cancellata

Negli Stati Uniti, la serie ‘The fix' è andata in onda dal 18 marzo al 20 maggio 2019. Secondo quanto riportato da ‘TvLine', il motivo che ha portato la ABC a decidere di rinunciare a nuovi episodi è il più scontato tra tutti: ‘The fix' non è riuscita a decollare negli ascolti, ottenendo risultati che la rete non ha ritenuto soddisfacenti. L'episodio finale, in realtà, risponderà alle domande degli spettatori e dunque non dovrebbe lasciare un senso di incompiuto. Tuttavia, gli autori avevano rilasciato una dichiarazione sibillina a ‘TvLine': "Ma la persona che è stata condannata per l'omicidio di Jessica Meyer ha davvero commesso il delitto?". È questo il tema che sarebbe stato posto alla base di un'eventuale seconda stagione. La speranza dei fan è che un'altra rete decida di produrla.