19 Aprile 2015
11:25

Tea Falco dopo le critiche cita Stromae: “L’uccellino di Twitter vi divorerà”

Tea Falco intervistata proprio da “Il Fatto Quotidiano” (ma non da Domenico Naso) risponde alle critiche: “Liberi di insultare, liberi di rispondere”. E cita Stromae: “Come in Carmen, l’uccello di twitter fa perdere il senso della realtà”.

"Bene o male, purché se ne twitti" dicevamo e due giorni dopo le offese della mamma di Tea Falco in replica ai giudizi del giornalista Domenico Naso su twitter, arriva una bella intervista su due pagine per l'attrice di "1992" proprio su Il Fatto Quotidiano. La firma è di Malcolm Pagani ed il centro della questione è chiaramente la sua recitazione in "1992", le critiche e le polemiche ma anche la veemente reazione di Marilia Zapata nei confronti del giornalista che da tempo si occupa di critica televisiva proprio sulle colonne del giornale diretto da Marco Travaglio. Chiede il giornalista: "Sua madre l'ha difesa con rabbia da critiche e attacchi".

Se si è sentita di farlo, avrà avuto le sue ragioni. Liberi di insultare, liberi di rispondere. Mi pare equo. Per me, come per lei, questo mondo è nuovo.

Sulla recitazione, Tea Falco si assolve:

Si, mi assolvo e le ragioni di tanto accanimento nei miei confronti rimangono per me misteriose

E cita Carmen di Stromae, il brano contro l'abuso dei social con un video girato dal fumettista Sylvain Chomet, che mostra tutti i "twittaroli" finire in pasto ad uccellaccio blu, grasso e gigantesco.

Dei social network non penso niente di buono e nulla di diverso. Il branco è bestiale.Punta una predae poi inizia a martellarla.Il narcisismo si alimentacon i followers edi seguace in seguace, per il twittatore compulsivo perdere il senso della realtà è quasi fisiologico.

Nel video di Stromae, alla fine chi usa Twitter non fa una bella fine, la Falco precisa:

Muoiono come topi. Per i miei detrattori non mi auguro ovviamente nulla di simile, ma in molti degli attacchi ricevuti ho visto malafede. Nel dissentire o nel criticare c’è modo e modo. Twitter non contempla le sfumature. Se sei aggressivo esisti, altrimenti rimani sullo sfondo.

Resta di vero che anche le critiche ed il "caso nazionale" aiuta a pompare le carriere. La dimostrazione è questa intervista stessa. Pronto a scommetterci che di Tea Falco, che ha già "un Bertolucci" in curriculum, sentiremo parlare ancora per lungo, lungo tempo nonostante per molti sia la Corinna Negri di Boris.

La mamma di Tea Falco attacca il giornalista che critica la figlia: "Coglione sfaccendato"
La mamma di Tea Falco attacca il giornalista che critica la figlia: "Coglione sfaccendato"
Tea Falco come la "cagna maledetta" di Boris: "Guardate che non parlo così"
Tea Falco come la "cagna maledetta" di Boris: "Guardate che non parlo così"
Tea Falco fa un video in "perfetta dizione", che perfetta non è: ancora polemiche
Tea Falco fa un video in "perfetta dizione", che perfetta non è: ancora polemiche
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni