È un momento complesso per il Napoli. La squadra di Gennaro Gattuso, se si esclude la vittoria contro il Sassuolo, è reduce da una lunga fila di pareggi e sconfitte. Le ultime due partite, quelle giocate contro l'Inter e contro la Lazio, sono valse alla squadra zero punti. Ovviamente ciò non basta a far venire meno l'immenso affetto dei tifosi, che non dimenticano mai di far sentire il loro sostegno ai giocatori. In queste ore, l'inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli ha fatto avere il tapiro d'oro all'allenatore. Il filmato andrà in onda nel corso della puntata del 13 gennaio.

Gennaro Gattuso si ritiene responsabile delle sconfitte

Valerio Staffelli ha raggiunto Gennaro Gattuso a Castel Volturno. Nelle ultime quattro partite, il Napoli è stato sconfitto tre volte. L'allenatore se n'è assunto la responsabilità: "La colpa è mia, ma arriveranno momenti migliori: bisogna stringere i denti e lavorare". In effetti, è spiacevole vedere una squadra combattiva come quella partenopea, all'undicesimo posto della classifica di Serie A. L'allenatore è pronto a intensificare il lavoro per migliorare la situazione.

L'ironia sull'aiuto di San Gennaro

Valerio Staffelli ha tentato di sdrammatizzare. Ha ironizzato sul fatto che la società, dopo che si è concluso il percorso di Carlo Ancelotti, avrebbe dovuto rivolgersi a un altro Gennaro. Per intenderci, quello con l'aureola: "Non è che la società ha sbagliato ‘Gennaro’? Forse era meglio prendere il Santo…". Gennaro Gattuso è stato al gioco. L'allenatore ha replicato che in fondo non sarebbe una cattiva idea portare tutta la squadra al cospetto di San Gennaro soprattutto alla luce delle papere che a volte i giocatori commettono e che portano a subire dei gol che con maggiore attenzione si sarebbero potuti evitare: "Bisogna andarci in visita tutti assieme, perché prendiamo dei gol assurdi".