Il primo concorrente ufficiale di Ballando con le stelle 2019 è un nome che difficilmente ci saremmo aspettati. Si tratta di Suor Cristina, al secolo Cristina Scuccia, nota al pubblico televisivo per aver trionfato nella seconda edizione di The Voice of Italy. È stata lei stessa ad annunciarlo in un'intervista rilasciata a Famiglia Cristiana. Il talent show condotto da Milly Carlucci apre i battenti sabato 30 marzo.

L’invito è arrivato direttamente da Milly circa un anno fa, ha chiesto il permesso alla madre superiora, suor Giovanna Fiorile, la quale dopo un periodo di discernimento e di preghiera ha detto sì. Attraverso la mia partecipazione, Milly desidera offrire al pubblico di Raiuno un messaggio di fede positivo, gioioso, fuori dagli schemi. È una roba folle, lo so, però il Signore mi ha messo in questi guai e sarà lui a togliermi.

Suor Cristina pronta alle critiche

Oltre al percorso clericale che la vede membro dell'ordine delle Suore orsoline della Sacra Famiglia, la religiosa ha avviato una carriera discografica, con diversi singoli e due album ("Sister Cristina", del 2014, e "Felice", uscito nel 2018). La sua partecipazione a Ballando con le stelle creerà certamente un dibattito, ma lei è pronta a subire gli attacchi, forte dell'invito ricevuto da Milly Carlucci in persona. Anche se ancora non è chiaro con chi ballerà:

Dove sta scritto che una suora deve stare solo in convento? So che arriveranno le critiche alle quali mi sto preparando spiritualmente. Il Vangelo stesso ci mette in guardia: ‘Guai quando tutti diranno bene di voi’, mentre San Paolo ricorda che ci è stato dato uno spirito di fortezza, non di timidezza. Quindi è giusto rischiare. La fede non va ghettizzata, portiamola in prima serata. Se attraverso la mia partecipazione anche solo un’anima sarà toccata, allora ne sarà valsa la pena. Con chi ballerò? Ancora non lo so, ma non credo di poter ballare in coppia con un uomo come suor Costanza in ‘Che Dio ci aiuti'.

Il precedente a Ballando, l'Ave Maria con Mariotto

Per Suor Cristina, in realtà, non è la prima volta nel programma di Rai1. La monaca infatti partecipò già a Ballando con le stelle nel 2018, come "ballerina per una notte". Un'esperienza estemporanea cui ha fatto seguito la proposta di una partecipazione vera e propria. Oltre ai critici, dovrà affrontare i severissimi giudici: "Conosco solo Guillermo Mariotto. Mi ha raccontato che organizza a Roma la processione della Madonna del Carmine, cui è molto devoto. In camerino, abbiamo recitato insieme un’Ave Maria".

Il sostegno di Milly Carlucci

Forte è il sostegno di Milly Carlucci nei confronti della concorrente: "Lei è una testimonianza vivente di come la fede possa aprire il cuore verso il mondo e dare una forza, un’energia, una capacità di abbracciare tutti quanti che è senz’altro unica e irripetibile. È per questo che tutti noi l’abbiamo voluta fortemente a Ballando con le stelle quest’anno: suor Cristina è un raggio di luce che porterà un messaggio meraviglioso".