Non c'è solo "La casa di carta" a rappresentare la Spagna su Netflix, ma anche "Élite", altra serie iberica di cui la piattaforma di streamig ha annunciato l'uscita della seconda stagione. 8 nuovi episodi saranno rilasciati a partire dal 6 settembre, a distanza riavvicinata con il ritorno a scuola: non è probabilmente un caso, dal momento che "Élite" è ambientata in un prestigioso istituto. Torna il cast già visto nella prima stagione che comprende due attori ormai noti al pubblico italiano: Miguel Herrán e Jaime Lorente, famosi rispettivamente per i personaggi di Aníbal Cortés / Rio e Ricardo Ramos / Denver in "La casa di carta".

La trama di Élite

"Élite" racconta le vicende di un gruppo di studenti di Las Encinas. La maggior parte di loro provengono da famiglie ricche e privilegiate, con l'eccezione di Samuel, Christian e Nadia, entrati grazie a una borsa di studio. La seconda stagione continua direttamente dalla fine della prima, con i ragazzi sconvolti dalla morte di Marina. La serie tratta tempi come le differenze sociali, la droga, l'HIV, il razzismo e l'omosessualità.

Il cast

Il cast comprende Itzan Escamilla (Samuel), Jaime Lorente (Nano), Miguel Herran (Christian), Danna Paola (Lucrecia),  Miguel Bernardeau (Guzmán),  Ester Expósito (Carla), Álvaro Rico (Polo), Mina El Hammani (Nadia),  Ainoha Santamaria (ispettrice), Jorge Suquet (Martin), Arón Piper (Ander).

La carriera di Miguel Herrán e Jaime Lorente

Miguel Herrán ha vinto il Premio Goya come miglior attore rivelazione nel 2016, grazie al film "A cambio de nada". Ha recitato anche in "1898: Los últimos de Filipinas". Jaime Lorente è stato invece lanciato dal ruolo di Elías nella telenovela "Il segreto" e ha avuto anche un piccolo ruolo nel film di Asghar Farhadi "Tutti lo sanno", con Penelope Cruz e Javier Bardem. È legato sentimentalmente a María Pedraza, la Marina di "Élite" vista anche in "La casa di carta" nel ruolo di Alison.