Riccione d'estate, le musiche di Tommaso Paradiso, il soggetto di Enrico Vanzina, Emma di SKAM Italia, la regia dei YouNuts!, la presenza rassicurante di Andrea Roncato, un monumento del cinema di riviera. E poi Luca Ward, Isabella Ferrari e le storie d'amore della stagione più bella dell'anno. Questo e sicuramente molto altro in "Sotto il sole di Riccione", film originale Netflix in associazione con Mediaset, prodotto da Lucky Red e realizzato da New International. La data da segnare è il 1 luglio, quando il film sarà disponibile in tutti i Paesi in cui il servizio on demand è attivo.

La trama di "Sotto il sole di Riccione"

Siamo a Riccione, il cuore della riviera romagnola, dove ogni anno tantissimi ragazzi da tutta Italia. Ciro (Cristiano Caccamo) viene dal sud e sogna di diventare un cantante, ma qualcosa va storto e finisce per fare il bagnino, diventando il più desiderato tra le ragazze. Marco (Saul Nanni), innamorato di Guenda (Fotinì Peluso) non sa come dichiararsi. Sarà Gualtiero (Andrea Roncato), storico playboy della riviera ed ex bagnino, a dargli i giusti consigli per fare in modo che la ragazza possa essere sua. Vincenzo (Lorenzo Zurzolo) è un ragazzo non vedente che passerà un'altra estate con sua madre (Isabella Ferrari), protettiva e apprensiva. Ma Vincenzo decide di staccarsi dalla madre e incontrerà Furio (Davide Calgaro) e il suo numeroso gruppo di amici, tutti pronti per passare una estate indimenticabile.

Il ricco cast di "Sotto il sole di Riccione"

"Sotto il sole di Riccione" ha un cast ricchissimo su ogni livello della produzione. Il film nasce da un soggetto di Enrico Vanzina ed è scritto dallo stesso sceneggiatore insieme a Caterina Salvadori e Ciro Zecca. Alla regia ci sono i YouNuts!, al secolo Niccolò Celaia e Antonio Usbergo, che hanno diretto i principali videoclip dell'industria della musica italiana (da Jovanotti a Salmo, da Gianna Nannini a Giorgia), al loro esordio con un lungometraggio. Le musiche originali sono firmate da Tommaso Paradiso in collaborazione con Matteo Cantaluppi (I Cani). Poi c'è il cast, mirabilmente mixato tra volti vecchi e nuovi, mitologie del passato e del momento. C'è Cristiano Caccamo, che abbiamo già ammirato nelle due stagioni de "La vita promessa" nel ruolo di Michele Carrizzo. C'è lo stand-up comedian Davide Calgaro, già visto al cinema in "Odio l'estate". Ci sono Ludovica Martino, tra le interpreti del fenomeno SKAM Italia, e la ex stellina della serie Disney "Alex & Co." Saul Nanni. Fotinì Peluso è un altro volto conosciuto tra i giovanissimi: è Barbara ne "La compagnia del cigno". Dal cast di un'altra serie Netflix, "Baby", c'è Lorenzo Zurzolo, che nel trailer sembra aver rubato il volto di Massimo Ciavarro.

La quota "adulti" del film

E in questa squadra così ricca di talenti, non poteva mancare una componente di rilievo per le storyline più "adulte". In questo senso, scegliere di puntare su Andrea Roncato, Luca Ward e Isabella Ferrari, è una scelta che sembra ben ponderata. Su tutti, Andrea Roncato è il mito assoluto della cinematografia scanzonata e di riviera: "Acapulco, prima spiaggia…a sinistra" su tutti, ma anche "Se tutto va bene siamo rovinati", "Rimini Rimini" e "Rimini Rimini – Un anno dopo". "Sapore di sale, sapore di mare" cantava Gino Paoli e "Sapore di mare" è proprio il cult dei Vanzina che questo film sembra deliberatamente rendere omaggio: non vediamo l'ora di sognare ancora.