Quando sia moglie che marito lavorano in televisione, una gara tra chi dei due lavori di più, potrebbe essere all'ordine del giorno. Secondo quanto rivelato da Sonia Bruganelli, sposata con Paolo Bonolis da 17 anni, potrebbe essere lei a vincere questa scherzosa sfida i due. L'imprenditrice televisiva, in una intervista rilasciata a Tpi News si è lasciata andare ad una serie di dichiarazioni riguardanti il marito e anche le sue trasmissioni.

Il suo lavoro da produttrice tv

Sonia Bruganelli a capo dell'azienda che gestisce e produce le trasmissioni di Paolo Bonolis, la SDL Tv, durante l'intervista ha esordito dicendo: "Paolo lavora meno di me, perché io organizzo tutte le sue trasmissioni. In pratica, lui arriva quando ci sono le prove e poi in occasione della puntata". Già questa affermazione è piuttosto indicativa, ma l'imprenditrice non si è certo fermata qui, anzi, ha voluto esprimere alcuni giudizi relativi a Ciao Darwin, lo show di Canale 5, che nella sua ultima puntata ha raggiunto degli ascolti strepitosi con il 24% di share. Un risultato che non stupisce per una trasmissione goliardica che punta a far divertire la gente, servendosi di realtà e non di "buoni e cattivi sentimenti, ma di quello che accade in quel momento", come afferma la stessa Bruganelli.

Le novità di Ciao Darwin

La moglie di uno dei conduttori più amati della tv ha dichiarato che la trasmissione andrebbe rivoluzionata, andrebbero apportate delle modifiche e non è detto che in una prossima edizione non potremmo vederle già in atto:

Ciao Darwin, e io ci lavoro, è un programma maschilista, donne bellissime, strepitose, ma uomini? Già il corpo di ballo sono otto donne e due uomini.  Stiamo pensando di inserire più uomini. Mica devono esserci solo belle donne. Ciao Darwin è un programma maschilista: vorrei che nel programma fosse dato lo stesso spazio degli uomini alle donne […] Lì dentro sono tutti maschi sono una delle poche donne e combatto per mettere gli uomini. Però se metto troppi uomini non lo conduce lui, perché a lui e i suoi autori piacciono le donne

Ma in realtà hanno già dato voce a questo pensiero introducendo una figura nuova, quella di "Padre Natura", che prima d'ora non c'era mai stata. Questo significa che il tentativo di dare uno sprint diverso alla trasmissione c'è, bisognerà capire se Sonia Bruganelli riuscirà a vincere questa battaglia contro il maschilismo imperante.