Tra gli ospiti più attesi della puntata odierna di "Verissimo", è arrivata Simona Ventura, direttamente dall'Isola dei Famosi da cui è stata eliminata nella quinta puntata. Ai microfoni di Silvia Toffanin, la conduttrice ha raccontato la sua esperienza come naufraga, durissima dal punto di vista fisico, ma anche per i tanti attacchi subiti:

Ho perso 7.8 chili e 10 cm di girovita, il che non è male! Voglio ringraziare la mia famiglia perché per me è stata difficile, ma per loro molto di più. Ci sono idee che avevo dell'Isola dopo otto anni di conduzione che ho cambiato completamente. Ci sono persone che mi hanno criticato ferocemente, ma davanti agli occhi. Quelli che fanno gli amici e poi non lo sono, sono peggio e sono contenta di aver capito chi sono i miei nemici.

Eliminata da Jonas Berami, la Ventura non rimpiange nulla, ma è molto critica nei confronti dell'episodio della lotta nel fango, che l'ha vista protagonista. Implicita ma non troppo velata la polemica contro la gestione dello show da parte di Alessia Marcuzzi e del suo team.

Da conduttrice non avrei mai mandato in onda la lotta nel fango. Avremmo potuto farci malissimo, perché arrivavamo da tre settimane di quasi digiuno. Il fango era scivoloso. Si sapeva benissimo che Gallella e Preti non si volevano bene. Forse a Milano la situazione è un po’ sfuggita di mano. C'erano dei bambini davanti allo schermo. Mia figlia Caterina è scappata via piangendo, è ancora scossa. Si può fare della buona televisione, ma non dimentichiamo che i bambini ci guardano.

La lite con Jonas: "Se mi chiamano mafiosa mi offendo"

La Ventura è tornata sullo scontro con Jonas, quando la sua frase "Tornatene in Spagna" le costò diverse critiche.

Dal primo momento in cui è sbarcato, Jonas non ha fatto altro che dire "italiani quaquaraquà" e "mafiosi". Se mi danno della mafiosa, io mi offendo. Avrò detto una cosa forte, ma tra noi c'era già la guerra.

"A Playa Soledad ho trovato me stessa"

Nessun rimpianto per l'eliminazione precoce:

In tutte le Isole, i più forti e conosciuti vanno fuori prima. È il sadismo del televoto, che ora è un "televoto contro". La mia vera Isola è stata Playa Soledad. Lì ho vinto, ho vinto con me stessa. Mi hanno nominata, mi hanno eliminata, ma chissenefrega! Ho fatto un'esperienza che mi porterò per tutta la vita. Grazie all’Isola sono tornata ad essere la Simona Ventura mascalzona e scanzonata che ero una volta e grazie alla sofferenza patita, ho ritrovato un rapporto molto più vicino con Dio.

E, su alcune accuse:

Non mangiavo di nascosto, non avrei mai mangiato i panini della produzione. E mi hanno pure detto che non aiuto i giovani… Ma "mi faccia il piacere"! Ho lanciato tantissimi giovani come Cattelan e Facchinetti, ma perché meritevoli.

Su Bettarini: "Vado oltre, ognuno ha la sua vita"

Infine, un giudizio su Paola Caruso ("Quando è arrivata ha parlato male degli altri di Isla Desnuda ed è eccessiva, è vero. Però, è una persona vera, autentica") e una constatazione sulle parole dell'ex Stefano Bettarini, che si disse tradito:

Ovviamente ringrazio anche il mio ex marito perché ha firmato la liberatoria perché potessi lasciare i miei figli. Però io sono oltre, ognuno si rifaccia la sua vita.