Simona Izzo decide di raccontarsi in un pomeriggio da Caterina Balivo, in onda subito dopo pranzo con Vieni da me. La regista e moglie di Enrico Tognazzi ha affrontato molti aspetti della sua vita privata, dalle grandi storia del suo passato, con Maurizio Costanzo e Antonello Venditti, a quella presente, il matrimonio con Ricky Tognazzi, vicino a festeggiare i 25 anni. Ed è proprio con un gioco simpatico sulla sua storia che Caterina Balivo prova a stuzzicare Simona Izzo sul tema gelosia, chiedendole quale attrice accosterebbe in un film al marito Tognazzi. Viene fuori il nome di Belen Rodriguez e Izzo lancia la stoccata: “Lei non è un’attrice, non la prendo in considerazione. Fa altre cose“. E rincara la dose, senza cattiveria, ma ponendola come dato oggettivo: “Ma cosa ha fatto? Hai visto che non te lo ricordi neppure tu”. Si cambia argomento.

Un altro tema di cui si è parlato è una dichiarazione recente di Simona Izzo, che aveva detto di aver accettato il Grande Fratello Vip per pagare gli studi ai suoi nipoti. Lei non lo nega, ma anzi lo rivendica, aggiungendo un altro aspetto che rende più chiara quella che sarebbe la sua situazione: “Io ho mille euro al mese di pensione, se non lavorassi non arriverei nemmeno a 1200 e non farei nulla”. Ma non finisce qui, perché proprio in relazione alle polemiche che si sono sviluppate dopo quel suo annuncio, lei aggiunge: “Se dico che lavoro per pagare le scuole ai miei nipoti dovrebbero dirmi brava”.

Si passano in rassegna le sue storie con Maurizio Costanzo ("Non sposato per mancanza di tempo") e il capitolo inevitabile relativo a Antonello Venditti, con cui fu sposata dal 1975 al 1978: “Ci siamo lasciati per un tradimento – dice lei – Era un grande artista e molto tormentato”. Caterina Balivo le chiede se lui abbia mai provato a tornare con lei: “No, assolutamente".