21 Maggio 2014
11:00

Signorini su Veronica Lario: “Era ritoccata con photoshop grazie a Berlusconi”

Alfonso Signorini senza peli sulla lingua durante l’intervista al Chiambretti Supermarket: “La Signora Lario compariva sui giornali regolarmente photoshoppata. Non dico un mistero. Era Berlusconi a controllare la sua immagine”.
A cura di G.D.

Alfonso Signorini senza freni e peli sulla lingua, ospite del "Chiambretti Supermarket", ha rivelato un po' di segreti del mondo del gossip all'italiana puntando il dito su qualche supervip che ha qualche mistero nascosto di troppo. Su tutti, Signorini ha parlato proprio di Veronica Lario, dopo il caso ha conquistato l'attenzione dei media questa settimana dopo che le foto di "Chi" l'hanno mostrata ingrassata.

"Veronica Lario ritoccata". Il direttore di "Chi" ha rivelato che per anni Veronica Lario è uscita sui giornali ritoccata al photoshop, perché la gestione dell'immagine passava per Berlusconi che controllava, tramite un ufficio di consulenza, tutte le foto in via di pubblicazione:

La Signora Lario compariva sui giornali regolarmente photoshoppata. Non dico un mistero. Berlusconi gestiva la sua immagine attraverso un ufficio di consulenza e la Signora Lario usciva regolarmente photoshoppata non solo su Chi ma anche su L’Espresso, su La Repubblica e su qualsiasi giornale perché lei controllava la sua immagine.

La polemica con "La Repubblica", che lo accusa di essere un produttore di discredito:

Io produco, ogni produzione si presta a doppia lettura. C’è chi vede quello che vedo io, semplice e puro divertimento, c’è chi vede la cosiddetta macchina del fango. Io mi diverto in entrambi i casi.

"Beatrice Borromeo? Cambiasse mestiere". Si scontra anche con la giornalista de Il Fatto Quotidiano, rispondendo al pezzo che legherebbe gli attacchi a Veronica Lario ad un tentativo per riconquistare la fiducia di Marina Berlusconi. Nel pezzo in questione si leggeva anche di rapporti logori tra la Pascale e il direttorissimo, lui risponde durissimo:

Questi giornali di sinistra si devono decidere, non è possibile che un giorno sono il braccio armato di Berlusconi e l’altro sono lo sfigato che deve riconquistare Marina Berlusconi. O sono lo sfigato o sono lo spin-doctor, devono darsi una regolata. La Borromeo dice che la Pascale mi odia ma se vuoi dico che domenica sera ad Arcore, a casa di Silvio Berlusconi, io e la Pascale siamo stati insieme fino alle due del mattino, a mangiare e a bere. Forse Beatrice Borromeo dovrebbe cambiare mestiere.

Considerando il tema caldo e l'aria che si respira, si attendono le repliche delle dirette interessate, anche se Alfonso Signorini ieri sera è apparso pronto a tutto per controbattere per le rime.

Signorini sulla Lario ingrassata: “Si indigna, ma a sette giorni dalle elezioni”
Signorini sulla Lario ingrassata: “Si indigna, ma a sette giorni dalle elezioni”
Veronica Lario ingrassata? Lei si difende:
Veronica Lario ingrassata? Lei si difende: "Invecchiare non è una colpa"
Il primo incontro tra Marta Fascina e Veronica Lario al battesimo del figlio di Luigi Berlusconi
Il primo incontro tra Marta Fascina e Veronica Lario al battesimo del figlio di Luigi Berlusconi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni