156 CONDIVISIONI

Serena Grandi: “Con Pino Daniele un amore platonico, eravamo entrambi sposati”

Serena Grandi chiarisce la natura del suo rapporto con Pino Daniele, diventato di dominio pubblico dopo alcune dichiarazioni rese nel corso della partecipazione al ‘Grande Fratello Vip’: “Il nostro è stato solo un amore platonico, eravamo entrambi sposati”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
156 CONDIVISIONI
Immagine

Intervistata da Barbara d’Urso al Grande Fratello Vip, Serena Grandi fa chiarezza a proposito del rapporto con Pino Daniele, diventato di dominio pubblico a causa di alcune dichiarazioni rilasciate durante la permanenza nella Casa di Cinecittà. Oggi, ospite di Domenica Live, l’attrice chiarisce la natura del rapporto con il cantautore:

È stata una storia platonica, eravamo tutti e due sposati e in fase di separazione. Poi un giorno mi chiama e mi dice che era uscito questo cd. In realtà lui mi riteneva un'icona, c'era da fare questo video per Che dio ti benedica. Non è successo niente, lui si stava separando e non era il caso che accadesse qualcosa. Anche io stavo malissimo.

Le dichiarazioni al GF Vip

Durante una discussione con Cristiano Malgioglio al GF Vip, Serena dichiarò che la canzone Mal di te fosse dedicata a lei:

In questo bellissimo chiosco di limoni incontro un grande artista, era Pino Daniele. Mi guarda e iniziamo a parlare, siamo andati avanti ore guardandoci negli occhi. C'era anche mio marito a quella cena e anche lui era sposato. Il giorno dopo mi arriva a casa una cassetta, la ascolto: dentro c'era una canzone che diceva "Ho mal di te, Serena". Era dedicata a me, era solo lui con la chitarra. La sento e la risento, ma mio marito la scopre e capisce tutto. È successo un grande casino.

Il matrimonio con Beppe Ercole

All’epoca la Grandi era sposata con Beppe Ercole che reagì male alla scoperta della cassetta inviata da Daniele alla moglie:

Beppe prende la macchina e va a Formia da Pino a chiedergli conto della cassetta. Pino gli dice che aveva dedicato a me la canzone in quanto icona e che voleva fare un video con me. Tra me e lui nacque allora questa bellissima storia platonica, al telefono. Io ero incasinatissima, entrambi ci stavamo separando e io stavo a Cortina con mio figlio Edoardo, che era ancora piccolo. Ci chiamavamo e parlavamo tutto il giorno. Mi raccontava delle storie, mi piaceva la sua ironia. Un giorno, mi chiama e mi dice che era uscito il suo cd, "Che Dio ti benedica". Riascoltai tutta la canzone e c'era anche una dedica: ‘Grazie assai a S.G.'. Mise le iniziali perché non poteva fare il mio nome. Mi sarebbe piaciuto avere una storia con lui ma non è stato possibile.

La guerra a Corinne Clery

A Domenica Live si è parlato, inoltre, dell’eterno scontro tra la Grandi, suo figlio Edoardo e Corinne Clery, ultima moglie di Ercole. Il primo ad attaccarla è stato proprio il figlio della Grandi:

Corinne Clery si commenta da sola. Mi ha fatto vedere mio padre il giorno che stava morendo ma prima di poterlo vedere ho dovuto parlare con lei. Mi ha fatto terra bruciata con mio padre e con mia sorella che ho conosciuto solo dopo 12 anni.

L’ultima moglie di Ercole ha replicato ai due attraverso un videomessaggio:

Serena mi ha mandato un sms qualche tempo fa, non ho risposto. Sono stata un po’ disturbata da certe dichiarazioni, mi hanno fatto male. In quel periodo Serena stava molto male con se stessa e se l’è presa con chi aveva più vicino. Sono stata io a volere che facesse pace con il suo ex. Il funerale è caduto nel giorno in cui scadeva l’ultima denuncia ai suoi danni. Edoardo mi ha accusato di non avergli dato le ceneri del padre. L’ho trovato ignorante, un attacco che non meritavo. Se le voleva poteva chiamarmi. L’ho fatto venire quando Giuseppe stava morendo. C’è stata una storia per un orologio. Ho tenuto per un mese a casa quest’oggetto per aspettarlo, lui non è venuto e l’ho dato a mio figlio.

Edoardo si è detto infastidito da certe cose:

Quando sento queste cose mi sembra di sognare. È stata mia sorella a occuparsi del funerale, lei si stava occupando di sistemare casa. Queste affermazioni sono follie. Sono arrivato 4 giorni prima che morisse. Una sera le ho detto che sarei andato a casa perché non volevo che l’ultimo ricordo che mi restasse di lui fosse legato alla malattia. Mi è arrivata una chiamata e ho saputo che era morto. Ho visto mia sorella dopo 12 anni, me l’ha girata contro per interesse. È da quando aveva 18 anni che mi difendo dalle porc*** che dice lei.

La Grandi preferisce non aggiungere altro: “È una cosa allucinante, non voglio nemmeno replicare perché le darei la possibilità di farsi altra pubblicità”.

156 CONDIVISIONI
Serena Grandi: "Ho avuto un flirt con Pino Daniele, mi ha dedicato una canzone"
Serena Grandi: "Ho avuto un flirt con Pino Daniele, mi ha dedicato una canzone"
Pino Daniele, una folla sul lungomare di Napoli per cantare le sue canzoni
Pino Daniele, una folla sul lungomare di Napoli per cantare le sue canzoni
Alessandro, il figlio di Pino Daniele, racconta dove è nata "Napul'è"
Alessandro, il figlio di Pino Daniele, racconta dove è nata "Napul'è"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views