A partire dalla sesta puntata, ad Amici 2017 cambierà il meccanismo delle eliminazioni. È stata la stessa Maria De Filippi a comunicarlo al pubblico e agli allievi nel corso della puntata registrata il 23 aprile scorso, quella che ha determinato l’uscita dal talent di Cosimo Barra.

Fino a questo momento, il meccanismo testato quest’anno prevedeva che ad andare al ballottaggio sarebbero stati solo gli allievi “colpevoli” di aver perso le sfide singole disputate nel corso della serata. Tra loro, il coach e gli insegnanti della squadra avevano avuto fino a questo momento la possibilità di salvare un allievo e riportarlo in squadra. L’unico a non essere salvato finiva direttamente al ballottaggio. Il meccanismo si ripeteva una seconda volta per la seconda manche, individuando, quindi, il nome dello sfidante.

A partire dalla sesta puntata di Amici 2017, il meccanismo cambierà. I coach e gli insegnanti non avranno più la possibilità di salvare uno degli allievi candidati all’eliminazione. La manche restano due e al termine di ognuna di essa, ogni componente della squadra perdente rischierà di uscire. Se i bianchi e i blu dovessero perdere una manche a testa, tutti gli allievi del serale – com’è accaduto, ad esempio, nel corso dell’ultima puntata registrata – avranno la possibilità di esibirsi singolarmente al centro del palco per una potenziale ultima volta.

Al termine di tutte le esibizioni, la parola passa ai giudici e agli insegnanti di ambo le squadre. Saranno loro a determinare l’identità dell’allievo che dovrà abbandonare il gioco. La comunicazione dello sconfitto al pubblico e al diretto interessato avverrà attraverso le consuete carte sul vidiwall. Appariranno cerchiate di verde e una dopo l’altra le carte che recano stampata l’immagine dell’allievo salvato. Si procederà in questo modo fino alla fine. L’unica carta a non comparire sarà quella del ballerino o cantante risultato essere sconfitto.