2.999 CONDIVISIONI
Domenica In 2020/2021
3 Febbraio 2019
14:36

“Sembravamo 4 autistici”: la battuta infelice di Rosita Celentano su Sanremo 1989, poi le scuse

Battuta infelice di Rosita Celentano a Domenica In. La figlia d’arte, per descrivere le gaffe che incorniciarono la sua unica esperienza al timone del Festival di Sanremo nel 1989 insieme a Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi, dice: “Sembravamo 4 autistici”. Dopo 10 minuti le scuse: “Non intendevo offendere nessuno”.
A cura di Stefania Rocco
2.999 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Domenica In 2020/2021

Gaffe di Rosita Celentano a Domenica In. Mara Venier ha invitato la nota figlia d’arte, insieme a un nutrito parterre di ospiti musicali e non, per ricordare le vecchie edizioni del Festival di Sanremo. Rosita fu conduttrice del Festival nel 1989. Calcò il palco della più nota manifestazione canora d’Italia insieme ad altri “figli di”, Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi. La figlia di Celentano torna con la mente a quel periodo e, per descrivere le gaffe commesse sul palco e l’approccio tendenzialmente leggero, dice: “Sembravamo 4 autistici”.

Le scuse della figlia di Celentano

A 10 minuti dal momento in cui la gaffe sii è compiuta, la Celentano ha chiesto scusa: “Ho usato un termine che non volevo usare. Mi dispiace molto”. Ha quindi spiegato che quell’espressione gergale non voleva essere in alcun modo offensiva nei confronti di nessuno. Semplicemente, oggi come nel 1989, avrebbe commesso una leggerezza non intenzionale. Mara Venier si è unita al suo appello, specificando che, laddove ci fosse stata un'intenzionalità di base, non sarebbe stata veicolata da una trasmissione del servizio pubblico.

È bufera sui social

Sui social, intanto, è scoppiata una bagarre. I termini usati da Rosita non sono passati inosservati e, come di solito accade, è stato Twitter a fare da cassa di risonanza all’incidente. È probabile che sia nata proprio da questo l’esigenza di Rosita e della trasmissione di scusarsi. Le scuse, infatti, non sono arrivate immediatamente – non ci si era accorti immediatamente della gaffe – ma solo dopo un blocco pubblicitario che ha dato modo di rendersi conto dell’errore e porvi rimedio.

2.999 CONDIVISIONI
176 contenuti su questa storia
Paolo Del Debbio in lacrime a Domenica In:
Paolo Del Debbio in lacrime a Domenica In: "Mio padre fu deportato in un campo di concentramento"
Massimo Ranieri, la paura del Covid e le lacrime per i genitori:
Massimo Ranieri, la paura del Covid e le lacrime per i genitori: "Mi sento solo"
Nervi tesi a Domenica In, Mara Venier a Sabrina Salerno:
Nervi tesi a Domenica In, Mara Venier a Sabrina Salerno: "Vuoi parlare tu? Allora fate voi"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni