Con l’arrivo di Amadeus a Sanremo 2020, potrebbe terminare l’antagonismo che ha visto contrapposti Antonio Ricci, a capo di Striscia la notizia, e il conduttore delle precedenti due edizioni, Claudio Baglioni. Il conduttore della prossima edizione del Festival ha raccolto l’invito del noto autore dello storico tg satirico di Mediaset che, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Striscia la notizia, si era detto felice all’idea che l’onore di condurre Sanremo andasse ad Amadeus. Adesso, è stato il conduttore a pareggiare i conti e a dichiarare a Tv Sorrisi e Canzoni di volere Ricci seduto in prima fila:

Sarò lieto non solo di invitare il Gabibbo il sabato sera, ma il signor Antonio Ricci sarà mio ospite e seduto in prima fila. E non mi può dire di no, perché avrò il piacere di invitarlo personalmente in platea. D’altronde sono sempre stato un fan di ‘Striscia la Notizia’ e lui lo sa, gliel’ho detto tanti anni fa e lo confermo ancora oggi.

La benedizione di Antonio Ricci ad Amadeus

Era stato Ricci il primo ad aprire le porte ad Amadeus, rivolgendogli parole di profonda stima nel corso della conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Striscia la notizia. “Se è un merito fare il Festival di Sanremo” ha detto “Amadeus se lo merita senz’altro. E sarebbe bello che il Gabibbo potesse cantare al Festival”.

Striscia sul caso Friends & Partners di Ferdinando Salzano

Nel corso degli ultimi due anni, Striscia la notizia ha assunto una posizione nettamente critica nei confronti del Festival di Sanremo e del conduttore Claudio Baglioni.  Sotto la lente di ingrandimento del tg satirico campione di ascolti era finita la collaborazione tra il cantautore e la Friends & Partners di Ferdinando Salzano. Quella posizione critica non ha trovato una continuazione con l’annuncio di Amadeus alla guida del Festival, benché la trasmissione da lui condotta, I soliti ignoti, sfidi tutte le sera Striscia andando in onda su Rai1 nella medesima fascia oraria.