26 Aprile 2012
12:08

Roma non commemora Rascel, ma ci pensa Fiorello

La città di Roma e le polemiche per la mancata commemorazione dei 100 anni dalla nascita di Renato Rascel fanno scalpore, ma ci hanno pensato Fiorello & Co. a ricordare il Piccoletto.
La città di Roma e le polemiche per la mancata commemorazione dei 100 anni dalla nascita di Renato Rascel fanno scalpore, ma ci hanno Fiorello & Co. a ricordare il Piccoletto.

La città di Roma che non ricorda Renato Rascel che, se fosse ancora vivo, domani avrebbe compiuto i 100 anni ha sollevato un caso nazionale. L'indignazione dei familiari, nelle parole soprattutto di sua moglie Giuditta Saltarini, è stata forte: "Un dispiace constatare che questa città ha dimenticato mio marito". Il Comune di Roma voleva organizzare in concerto in suo onore nel mese di giugno, ma tutto è saltato per mancanza di fondi. Ma nella città capitolina c'è chi nel suo piccolo ha voluto ricordare il grande attore-cantante: è il solito Fiorello che con la sua combriccola della rassegna stampa, seduti tutti al bar, incrociano le braccia e decidono di imbracciare una chitarra e cantare tutti in coro E' arrivata la bufera, il grande successo dell'indimenticabile Piccoletto romano. Eppure proprio in questi giorni, nelle sale italiane, c'è To Rome With Love di Woody Allen che chiude proprio con Arrivederci, Roma. Una gaffe non da poco.

Fiorello smentisce:
Fiorello smentisce: "Non farò Sanremo, non sono un conduttore" [VIDEO]
Fiorello, il cinema e Sanremo 2013
Fiorello, il cinema e Sanremo 2013
La rassegna stampa di Fiorello [27 Gennaio 2012]
La rassegna stampa di Fiorello [27 Gennaio 2012]
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni