Il personaggio che non ti aspetti nella puntata del 10 dicembre di "Vieni da me". Nello studio del programma condotto da Caterina Balivo, oggi c'è stato Rocco Tanica, il tastierista degli Elio e Le Storie Tese. Nel "gioco delle emoticon", l'ormai classico momento in cui l'intervistato deve assegnare un emoticon a ogni personaggio famoso mostrato in video, ha parlato di Paola Cortellesi, sua storia fiamma: "Se la conosco? Si, di nome. Mi pare faccia cose in televisione…". Ovviamente, Rocco Tanica la butta sull'ironia. Nell'intervista rivela anche della grande sintonia soprattutto lavorativa con l'artista.

La confessione di Rocco Tanica

Rocco Tanica, pseudonimo di Sergio Conforti, e Paola Cortellesi hanno avuto una relazione negli anni d'oro di "Mai dire Gol". Un periodo in cui lo stesso artista ha collaborato agli arrangiamenti dei brani dell'artista.

Diciamo che Paola si è fidanzata con me. Poi dopo non si è più fidanzata con me. Se ero bello? Sai, io ho sempre dovuto lottare con questo handicap della forma fisica smagliante, ma non potevo essere considerato solo un corpo perfetto, un oggetto erotico: ho deciso di essere qualcosa di diverso. Io e Paola abbiamo cantato e scritto insieme, abbiamo fatto anche altro insieme. Ho fatto anche un piccolo incidente in macchina con lei: stavo facendo lo spiritoso in macchina e ad un certo punto ho tamponato un’auto. Fortunatamente nessuno si è fatto male.

Rocco Tanica è in libreria con "Lo sbiancamento dell'anima", un racconto di 55 anni di episodi nella vita del musicista e autore milanese. Tra i tanti divertenti aneddoti, quello di voler essere un grande amico di Adriano Celentano: "Io racconto in questo libro che soffrivo perché volevo essere amico di Celentano. Ho fatto di tutto per incontrarlo e ho iniziato a raccontare una serie di bugie: dicevo che ci conoscevamo, che veniva a casa mia e che io andavo a casa sua". L'artista ha abbandonato i live degli Elio e Le Storie Tese nel 2016.