Rocco Siffredi è stato il protagonista dell'uno contro tutti, il momento ormai topico di "Live – Non è la D'Urso" in cui un vip affronta cinque opinionisti seduti su cinque sfere. Il motivo è relativo alla dichiarazione dell'attore su Ilona Staller, in arte Cicciolina: "Sul set puzzava di latte di capra". La replica di Ilona Staller: "Era fulminato, sul set ne ho visti di meglio". 

Le scuse di Rocco Siffredi

Da tre anni Cicciolina continua a parlare di Rocco Siffredi, lui non si spiega il motivo ma allo stesso modo dà la sua verità: "Ho sbagliato e le ho chiesto la scusa, ma lei ha avuto una brutta fine". 

Mi hanno chiesto com'era Cicciolina e ho sbagliato, tre quattro anni fa. Ho avuto una mancanza di sensibilità. Lei mi dice: ‘Sei uno stronzo'. Ma io ero un fan e mi masturbavo sui video di Cicciolina tutti i giorni. Io l'ho conosciuta quando era stata eletta al Parlamento e nei suoi ultimi film era a telefono tra Craxi e Pannella. Veniva sul set ed era di una freddezza autentica. Lei era l'icona autentica, ma non io non l'ho mai ritenuta una vera pornostar. Era un rapporto così, che neanche mi guarda. Quando arriva, sento quest'odore strano e Riccardo mi dice che lei si lavava con il latte di capra, perché aveva questa mania.

La stoccata di Rocco Siffredi

Così, il pornoattore abruzzese chiarisce il rapporto contrastato con Ilona Staller: "Devo chiederle scusa come donna per quello che ho detto su di lei, purtroppo a volte mi lascio andare, ma lei non mi ha insegnato nulla". Nel corso dell'intervista a "Live – Non è la D'Urso", Rocco Siffredi fa capire che Cicciolina ha utilizzato questa polemica per far parlare ancora un po' di sé ed inoltre sottolinea che grande merito dell'aura da icona di Ilona Staller, è tutto merito di Riccardo Schicchi. Un dettaglio confermato anche da Eva Henger. Queste le parole di Rocco: "Era Riccardo bravo a capitalizzare le star, a farle pagare come dei diamanti".