Roberto D'Agostino non perde mai occasione di lasciare il segno ogni volta che si trova in televisione. Ci è riuscito anche da ospite di Io e Te, non risparmiando il conduttore del programma di Rai1 di una presa in giro esplicita, affondando su uno dei suoi punti deboli del presentatore: "Non hai pianto, finalmente. Non c’è stata la lacrima, la novità è che questa puntata è asciutta e non è bagnata”. Il riferimento, naturalmente, è alla lacrima facile del conduttore di Rai1, divenuta una sorta di marchio di fabbrica di Diaco, nella scorsa edizione ma in particolare in quella corrente.

Questo il momento più gustoso di un'intervista lunga nel programma dei primi pomeriggi estivi di Rai1, durante la quale D'Agostino si è tutt'altro che trattenuto, sconvolgendo il cerimoniale del programma e tenendo per tutto il tempo un atteggiamento sopra le righe. Prima con il vignettista della trasmissione,  Lucangelo Bracci, dopo che questi gli ha consegnato un disegno nel corso dell'intervista: “Si può licenziare? Va licenziato…ma perché non lo licenzi?”. E ancora, riferendosi al disegno: “Ma che è sta roba, è ‘na vergogna. Lo posso strappre? Diamogli fuoco, piglia un accendino, l’atto artistico sarebbe quello di dargli fuoco”. 

A fine intervista, prima di lasciare lo studio, D'Agostino ha anche voluto salutare Katia Ricciarelli, co-protagonista di questa edizione per forza di cose anomala del programma: “D’accordo la Ferilli, ma l’eros di Katia è insuperabile. Lei verrà anche stuprata a 90-100 anni. E’ intatta”. Pochi secondi dopo è arrivata una frecciata a Santino Fiorillo, esperto di gossip e ospite fisso della trasmissione del pomeriggio di Rai1 condotta da Pierluigi Diaco: “Sabrina Ferilli è più maschio di lui”. Parole che, a giudicare dalla reazione, Fiorillo non ha preso benissimo.