Dopo ben diciotto anni di assenza, torna sul piccolo schermo, a partire da novembre uno dei cartoni animati più amati di sempre, stiamo parlando di È quasi magia, Johnny!Gli Anni Ottanta furono un periodo particolarmente prolifico per le anime giapponesi, che arrivarono in Italia una dietro l'altra, a distanza di poco tempo e i nuovi titoli divennero ben presto iconici, simboli di un preciso momento storico della televisione.

Il ritorno di Johnny in tv

I nostalgici ricorderanno la sigla del mitico cartone animato cantata dall'inimitabile voce di Cristina D'Avena e scritta da Alessandra Valeri Manera, che in Italia comparve per la prima volta nel 1989, trasmesso da Italia 1 e le cui puntate sono andate in onda fino al 2001, l'ultima  precisamente nel mese di settembre. Il cartone riscosse un certo successo fin da subito ed è sicuramente radicato nell'immaginario di grandi e piccini che hanno seguito le avventure del giovane Johnny. Dal 4 novembre, quindi, nella fascia mattutina sarà possibile rivedere tutta la saga di È quasi magia Johnny! in versione HD, chi fosse particolarmente curioso di rivedere la versione ringiovanita del famoso anime potrà godere anche della possibilità di vederlo in streaming, utilizzando il servizio di Mediaset Play, dove man mano che andranno in onda saranno caricate tutte le puntate.

La trama del cartone

Per chi non ricordasse quale fosse la storia raccontata nel cartone animato o per chi non ne fosse minimamente a conoscenza, qualche informazione a riguardo potrebbe essere utile. Proprio la sigla ci fornisce un dettaglio importante, la prima strofa inizia proprio così: "Quando a Johnny va, che strane cose fa. Lui può spostare tutto col pensiero". E infatti Johnny è un quindicenne dotato di poteri paranormali, ereditati dalla sua famiglia, a causa delle sue sorelle si trova a cambiare spesso città, dal momento che anche loro sono dotate degli stessi poteri ma cercano di farne un uso moderato e non sbandierano le proprie qualità soprannaturali nei momenti meno opportuni. Durante uno dei tanti spostamenti, da una città ad un altra, arriva in una nuova città e rimane infatuato dalla giovane Sabrina, ma conoscerà anche Tinetta, che neanche a farlo apposta è la migliore amica della ragazza di cui si è innamorato. Le vicende della serie animata giocano attorno alle incomprensioni che si generano tra questi tre personaggi.