Il Consiglio di Amministrazione Rai si è riunito nel pomeriggio in Viale Mazzini presieduto da Marcello Foa e alla presenza dell’Amministratore delegato Fabrizio Salini. Su proposta di Salini il Consiglio ha espresso parere favorevole  alle nomine di Teresa De Santis a Direttore di Rai1 e di Carlo Freccero a Direttore di Rai 2. Il Cda ha inoltre approvato le indicazioni di nomina di Auro Bulbarelli alla guida di Raisport e di Antonio Preziosi alla direzione di Rai Parlamento.

Il commento del Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di amministrazione ha espresso apprezzamento per i nomi proposti ed ha ringraziato i Direttori uscenti di rete e di testata Angelo Teodoli, Andrea Fabiano, Bruno Gentili e  Nicoletta Manzione per il prezioso lavoro svolto. Le proposte dell’Amministratore delegato sono state approvate ad ampia maggioranza.  “Si tratta ancora una volta di scelte tese alla valorizzazione di eccellenti professionisti con una lunga storia aziendale  con le quali rafforzare la leadership televisiva del Servizio pubblico e renderla ancor più autorevole ed universale” ha commentato Fabrizio Salini.

Il ritorno di Freccero, la prima donna a Rai1

È una svolta per il servizio pubblico. In primo luogo, è la prima volta che una donna guida Rai1. Con Teresa De Santis si raggiunge quindi un risultato storico. Non meno importante è il ritorno di Carlo Freccero, alla guida di Rai2 dopo venti anni. Proprio lui, fu il fautore di una stagione indimenticabile per la seconda rete del servizio pubblico, rinnovando la sua proposta, i suoi format, la sua programmazione. In quegli anni, Rai2 proponeva Fabio Fazio, Serena Dandini, Corrado e Sabina Guzzanti, Daniele Luttazzi, Gad Lerner, Piero Chiambretti. Da pensionato Rai, Carlo Freccero dovrebbe non percepire compenso. Confermato a Rai3 Stefano Coletta.