Raffaella Sallustio, ex responsabile dell'Intrattenimento Leggero di Endemol Italia, è entrata nel quadro dirigenziale della Rai. Tra il malcontento generale perché, ancora una volta, la Rai avrebbe nominato un capo struttura dall'esterno anziché valorizzare figure già presenti all'interno del suo ampio organico. La cosa non sembra piacere a chi lavora in Rai da anni.

La Sallustio assunta tra il malcontento generale

L'assunzione di Raffaella Sallustio, voluta dal direttore di rete Angelo Teodoli, risponde a una precisa richiesta di un profilo aperto lo scorso febbraio. In Rai, però, non l'hanno presa bene. Riccardo Laganà, sul gruppo Facebook di IndigneRai, l'associazione per il bene comune dell'azienda pubblica, scrive:

Ma le direttive Anac, Cantone, i corsi anticorruzione cosa li facciamo a fare se poi le menti pensanti e agenti al settimo piano decidono di nominare l'ennesimo nuovo Capo Struttura esterno? Ora, nessuno vuole sindacare sulle qualità professionali della Sig.ra Raffaella Sallustio, ex Endemol, però certamente si rimane amareggiati da tanta poca sensibilità che questa dirigenza in scadenza nutre nei confronti dei dipendenti RAI. Almeno tre Capo Progetto avrebbero potuto ricoprire quel ruolo affidato ad una ex Endemol, ma nessuno si è adoperato affinché si evitasse questa ennesima violazione delle direttive Anac e del recente Contratto di Servizio. Ma lo avete letto lassù al settimo piano?

Il profilo di Raffaella Sallustio

Ma chi è Raffaella Sallustio? Parliamo di un profilo ideale per Rai1, visto che ha già in passato ricoperto il ruolo di curatrice di programmai topici della Endemol: da "I migliori anni" a "Tale e Quale Show". Per Mediaset ha seguito "La Ruota della Fortuna", "Chi vuol essere milionario?" e "Chi ha incastrato Peter Pan?". Dovrebbe essere assegnata alla prossima "Domenica In", che vedrà Mara Venier alla conduzione, e alla prossima trasmissione del pomeriggio di Caterina Balivo.