Raffaella Fico ha partecipato a Domenica Live per difendere ancora una volta Cristiano Ronaldo, l’ex fidanzato accusato di violenza sessuale da Kathryn Mayorga. La soubrette sostiene che sia quantomeno singolare il fatto che la modella abbia deciso di denunciare il presunto stupro subìto dal campione a più di 10 anni dal momento in cui si sarebbe verificato: “È una persona semplice, con me è stato un gentiluomo. Lo stupro è una cosa devastante per una donna. Capitasse a me, denuncerei l’istante dopo. Perché venire fuori dopo 10 anni? Ammesso che il fatto sia accaduto, uscire fuori dopo 10 anni è peggio ancora perché ci si trova a dover rivivere ancora una volta quei momenti terribili”.

La similitudine con il caso di Fausto Brizzi

La Fico cita a mo’ di esempio uno dei casi più eclatanti dell’ultimo anno, quello di Fausto Brizzi. Ogni accusa ai danni del regista è caduta e Raffaella si chiede se il suo caso non sia simile a quello che ha investito Ronaldo. Consiglia, quindi, di fare maggiore attenzione nel lanciare certe accuse: “Lui ha una stabilità familiare. Alcune volte, lo abbiamo visto anche nel caso di Fausto Brizzi, vengono distrutte famiglie, lavori, reputazione. Bisognerebbe prestare maggiore attenzione”.

L’amore tra la Fico e Cristiano Ronaldo

Raffaella Fico e Cristiano Ronaldo sono stati insieme per 11 mesi nel 2009. Si conobbero per la prima volta durante un’estate in Sardegna. Dopo una cena tra amici, i due decisero di rivedersi. Secondo la Fico, avrebbero cominciato a fare coppia fissa da quel momento. Cristiano smentì quel legame, ma Raffaella rilasciò un’intervista in cui fece sapere che la decisione di tacere in merito al loro legame dipendeva esclusivamente dalla volontà del campione di tutelare la sua privacy e la serenità del loro rapporto. Da quel momento non sono arrivate ulteriori smentite.