Aveva 24 anni Belén Rodriguez quando partecipò all’Isola dei famosi. Era agli inizi, non sapeva ancora che sarebbe diventata uno tra i volti più rappresentativi della televisione italiana. Quel programma segnò l’inizio del suo successo, il passaggio da “fidanzata di Marco Borriello” – lo sarebbe rimasta ancora per poco – ad astro nascente del piccolo schermo- Intervistata da Chi, Belén ha dimostrato di non guardare con indulgenza a certe perle trash del passato. Una in particolare le avrebbe provocato forte imbarazzo: la lite in diretta tv all’Isola con Vladimir Luxuria, poi diventata vincitrice di quell’edizione del reality.

Il video della lite tra Belén e Luxuria

Sono trascorsi 12 anni da quel momento. Simona Ventura conduceva ancora il reality. Andava in onda su Rai2, sarebbe passato a Mediaset solo diversi anni più tardi. Belén, al suo debutto in tv, conquistò immediatamente la ribalta. Merito, tra le altre cose, delle indiscrezioni a proposito del flirt consumatosi sull’Isola con Rossano Rubicondi. Proprio Luxuria raccontò di avere visto i due baciarsi dopo avere eluso le telecamere, benché la Rodriguez fosse ancora legata a Marco Borriello. Quella dichiarazione provocò l’ira dell’argentina che accusò Vladimir di avere mentito. Quando il confronto raggiunse l’apice, proprio nell’arco di un’infuocata diretta televisiva, ebbe luogo quello scontro finito negli annali della tv trash. “Sei invidiosa”, fu l’accusa rivolta da Belén alla contendente. “E che ti devo invidiare?”, rispose Vladimir un attimo prima che la Rodriguez, indicandosi le parti basse, rispondesse: “Questa mi devi invidiare!”.

L’imbarazzo di Belén per quella lite

Intervistata recentemente dal settimanale Chi, cui ha confermato la crisi in corso con Stefano De Martino, Belén è tornata a ricordare quell’iconico momento di televisione. “L’altro giorno ho rivisto una mia discussione molto accesa con Luxuria all’Isola dei famosi e mi sono imbarazzata rivedendo i gesti e i modi” ha detto l’argentina “Sono certa che oggi non farei la stesa cosa, ma farei valere gli stessi concetti in modo diverso”.