Quentin Tarantino conquista Sky

Violenza, dialoghi surreali, cultura pop, spaghetti-western e black story. Chi ama Tarantino, ama tutto questo. La maestria del regista statunitense sta nel mixare ciascuno di questi elementi, per regalarci sempre qualcosa di nuovo e originale. A partire della prima visione dell’ultimo “C’era una volta a… Hollywood”, Sky Cinema gli dedica un’intera Collection. Preparate i popcorn.

Quentin ci ha avvisati: la sua esperienza dietro la cinepresa terminerà con la sua decima storia. In occasione della prima visione televisiva di C’era una volta a… Hollywood , nono racconto del campione di Knoxville, Sky Cinema ha ritenuto bene di fare il punto sulla sua filmografia ormai giunta agli ultimi… “rantoli” (termine più che mai appropriato, dato il contesto). Ecco allora la Collection, ora disponibile On Demand, che consentirà a tutti i fan di Tarantino di seguirne passo passo la carriera, con qualche ciliegina inaspettata. Passiamo in rassegna il ricco menù di titoli che ci attende.

Pulp Fiction, Quentin “Travolto” dal successo

Anziché ascoltare le sirene di Hollywood, Quentin va in ritiro ad Amsterdam per scrivere la sua seconda sceneggiatura. Intuizione più che mai geniale, dato che il film che girerà nel 1994 è un successo planetario, rivoluzione per il cinema indipendente. Un cast mai visto e docilissimo ai suoi comandi – che comprende, tra gli altri, Uma Thurman, John Travolta Samuel L. Jackson, Tim Roth, Bruce Willis – anima un plot basato su tante storie apparentemente diverse legate dall’inconfondibile montaggio alternato tra passato, presente e futuro. In questo tripudio di sangue e ​black ​humor, Travolta (con un iconico ritorno al ballo) rilancia alla grande la sua carriera.

Jackie Brown, anomalia di grande classe

Esce nel 1997 ed è il primo film di Tarantino non basato su una sceneggiatura originale – si ispirava al romanzo ​Punch al Rum di Elmore Leonard, di cui il regista è grande fan. Nonostante l’accoglienza iniziale un po’ fredda, la pellicola è ancora oggi considerata tra le sue migliori. Sentito omaggio alla cinematografia della​ blaxploitation degli anni Settanta, non a caso vede nel ruolo di protagonista l’assoluta stella del genere, Pam Grier. Il suo personaggio, un corriere della droga, ha a che fare con un capo sospettoso (Samuel L. Jackson) e con la polizia, che vuole usarla come talpa. Anche stavolta il cast è da urlo e comprende ​star come Robert De Niro, Robert Forster, Bridget Fonda, Michael Keaton e Chris Tucker.

Kill Bill, tanti auguri Uma (in due parti)!

Tra le sceneggiature manifesto della cinematografia di Tarantino, nasce come regalo di compleanno a Uma Thurman: è lei, infatti, che indossa i panni della protagonista, impegnata in una tanto pirotecnica quanto sanguinaria vendetta verso tutti coloro che hanno sterminato la sua famiglia nel giorno del suo matrimonio. Stilisticamente impressionanti, i due film (​Kill Bill: Volume 1 e Kill Bill: Volume 2) sono un omaggio a tutte le passioni del buon Quentin, dal kung fu ai ​revenge movie, passando per le serie TV e gli spaghetti-western.

Le otto note di Ennio

Otto viaggiatori bloccati in un emporio isolato dalla neve si rendono presto conto che, forse, non sarà facile uscirne vivi… perchè qualcuno di loro non è chi dice di essere. The Hateful Eight è il secondo western di Tarantino. Uscito nel 2015, vanta il consueto cast​ all-star ​ tra cui spiccano Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh, Tim Roth, Michael Madsen, Channing Tatum e Bruce Dern. Il regista impone una prima distribuzione limitata in pellicola Ultra Panavision 70mm, un formato inutilizzato da circa cinquant’anni, cui ne segue solo in un secondo tempo una seconda in digitale su larga scala. La colonna sonora firmata da Ennio Morricone è stata premiata con un Golden Globe, un premio BAFTA e un Premio Oscar.

C’era una volta… Quentin

Così, arriviamo all’ultimo C’era una volta a… Hollywood (2019). Leonardo DiCaprio (nei panni di Rick Dalton) e Brad Pitt (in quelli di Cliff Booth) sono protagonisti di una storia a metà tra la favola e la satira, ambientata in una Hollywood in declino, fino al giorno più caldo dell’estate del 1969. Grazie a location da urlo ed a un cast sontuoso come sempre, il film riscuote grande successo di pubblico e raccoglie altri due premi Oscar lo scorso febbraio.

Gran Finale

La Collection ci regala anche qualche altra “divagazione” – non per questo meno degna di nota. Parliamo di Sin City, cui Tarantino partecipa in veste di​guest director per la sequenza in macchina, con Clive Owen e Benicio del Toro, nell’episodio ​Un’abbuffata di morte. O di ​Four Rooms, omaggio alla ​Nouvelle Vague francese. Oppure, ancora, dell’imperdibile speciale Conversazione con Quentin Tarantino in cui il regista, raccontando i dietro le quinte di ​C’era una volta a… Hollywood, ha l’occasione per condividere le sue passioni e il suo punto di vista sul ruolo del 1969 nella cultura americana. Sei un fan di Tarantino? Vuoi diventarlo? Molti dei più grandi successi di Tarantino sono ora disponibili su Sky On Demand nella Collection dedicata.