784 CONDIVISIONI
24 Luglio 2015
17:36

Quando scoprii che la sigla di “Lupin” in Francia e Spagna era quella di “Holly e Benji”

Moreno che canta la sigla di “Lupin” non è nulla, in termini ditrauma prodotto, rispetto al capire che negli altri paesi la canzone della sigla de “L’incorreggibile Lupin” è stata adattata per diventare quella di “Holly e Benji”. Visto che si tratta degli anni ’80, di mezzo c’è Berlusconi. Ecco perché…
A cura di Andrea Parrella
784 CONDIVISIONI

Andateci voi in Erasmus, a 20 anni, in Francia, e cercate di mantenere una parvenza di sanità mentale e di equilibrio dopo aver visto il mondo crollarvi addosso in un attimo, venire meno una certezza imprescindibile della vostra infanzia e capire che, per altri, quella stessa infanzia ha avuto un profumo completamente diverso. Ero seduto al tavolino di un bar, provando a capire quello che alcuni ragazzi francesi tentavano di farmi comprendere. Aldilà che io mica lo sapevo che i cartoni animati non si chiamassero allo stesso modo in tutto il mondo: d'altronde, chi avrebbe dovuto informarmi della cosa? Questi tizi argomentano di una specie di cartone animato i cui protagonisti sarebbero due ragazzini che giocano al giuoco del calcio. Che strano, mi dico io, questi francesi sono strambi e sciovinisti esattamente come li descrivono in Italia: possibile che contemplino l'esistenza di un cartone animato basato sul calcio che non sia  "Holly e Benji"?

Il tutto avviene nel giro di pochi secondi, quelli dopo i quali il dubbio si è affermato come una costante della mia vita. Uno dei ragazzi inizia ad accennare un motivetto che conosco, quello de "L'incorreggibile Lupin", la seconda storica sigla del cartone ispirato alle avventure del ladro gentiluomo (la nuova sigla la canta invece Moreno ed è ancora aperta la petizione per fermare questo scempio). Però la parola "Lupin" questo tizio non la dice mai, una parola che dovrebbe pure essere identica a come la pronunciamo noi, essendo il personaggio di Lupin francese. Fatto sta che, in preda all'ansia, chiedo chiarimenti e spiegazioni e scopro che anziché il doppio Lupin del ritornello, quel tizio stava pronunciando le parole "Olive et Tom". Ci metto due secondi a capire che Olive è Holly e Tom è Tom, scandalizzandomi. Cioè, quelli hanno stravolto un cartone, non solo la sigla. Non solo canti la sigla di Lupin per Holly e Benji, ma i protagonisti non sono un portiere e un attaccante, tutt'altro. Penso questo fino a che non intuisco una cosa ancora peggiore, ovvero che, nella versione francese, il coprotagonista non è Tom Becker, il ragazzino per bene col talento di chi arriva sempre secondo e si mette al servizio della squadra, che fa insieme ad Holly quel tiro congiunto che ha procurato un'infinità di gambe spezzate a cavallo tra gli anni '80 e '90, tanti i bambini che provavano ad imitarli; si tratta bensì del fatto che Benji, in Francia, si chiama Tom, Thomas Price. Ma vi rendete conto?

 

A quel punto la pallina è partita sul piano inclinato, capisco che se qualcuno fosse venuto a dirmi, in quel preciso istante, che la forza di gravità agisce dal basso verso l'alto, sarei stato pronto a credergli. Intuisco che è mio dovere muovermi per indagini mirate e la scoperta che faccio alcuni giorni dopo è ancora più sconvolgente: la sigla di Lupin, o meglio la musica della sigla che io avevo sempre creduto fosse di Lupin e basta, è in realtà quella di Holly e Benji anche per i bambini spagnoli. E che in Spagna il titolo di Holly e Benji è un tristissimo "Super Campeones". Ma come si fa a sostituire Holly e Benji con Super Campeones? La magra consolazione è che l'onomastica di Benji, in quel caso almeno, è stata rispettata.

Babbo Natale e Jack Skeleton tornano ad essere per me due esseri presumibilmente esistenti nella realtà, quando riesco a giungere anche ad altre strane connessioni. Scopro infatti, documentandomi, che quel cartone animato col portiere e l'attaccante (non so più come chiamarlo), in Francia e in Spagna andava in onda rispettivamente sulle reti televisive "La Cinq", la prima tv privata transalpina e "Telecinco", attualmente una delle prime tv spagnole per ascolti. Cos'hanno in comune queste due emittenti, a parte aver stravolto l'identità di Holly e Benji? Che il fondatore, in entrambi i casi, è Silvio Berlusconi. "La Cinq", che nel frattempo, dopo 6 anni di vita, ha chiuso i battenti e "Telecinco", ancora gestito dal gruppo Mediaset, sono stati gli esperimenti con i quali l'ex premier ha tentato di esportare il modello delle tv commerciali nei principali paesi europei. E allora, visto che come tutti ricorderete "Holly e Benji" è sempre andato in onda su Italia 1, mi chiedo: perché mai scegliere di confondere e mischiare così tanto le carte con le sigle dei cartoni animati, rischiando di rovinare l'adolescenza di un povero ragazzo e non solo uno, quando avreste potuto uniformare il tutto, contribuendo ad unirci davvero sotto un'unica religione, quella della catapulta infernale? A margine di questa considerazione, un'ipotesi si fece strada nella mia testa, rimanendoci fino ad oggi: forse il Vecchio Continente sarebbe stato davvero l'Europa dei popoli, e non solo una confusa e timida accozzaglia di patti formali e trattati qual è, se Lupin avesse avuto la stessa sigla in tutta Europa.

 
784 CONDIVISIONI
"No alla sigla di Lupin cantata da Moreno", la petizione ha già raccolto 13 mila firme
Moreno canta la nuova sigla di Lupin, il cartone torna 30 anni dopo
Moreno canta la nuova sigla di Lupin, il cartone torna 30 anni dopo
Il cane l'ha fatta grossa e quando la sua padrona lo scopre, la sua reazione è esilarante
Il cane l'ha fatta grossa e quando la sua padrona lo scopre, la sua reazione è esilarante
26.597 di ViralVideo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni