16 Giugno 2018
10:54

Il “miracolo” di Cristiano Ronaldo fa 7 milioni di spettatori, “Ora o mai più” resiste

Il big match tra Spagna e Portogallo, in onda su Canale 5, ottiene un grande risultato di ascolti nonostante la concorrenza muscolare del programma condotto da Amadeus su Rai1. Non brillante la partenza di “Balalaika”, che nonostante il traino della partita registra un brusco calo di circa 20 punti di share e quasi 6 milioni di telespettatori. Ottimo il risultato dell’ultima puntata stagionale di Propaganda Live, sopra la soglia del milione di telespettatori.
A cura di Andrea Parrella

L'inizio dei Mondiali di calcio ha naturalmente stravolto tutte le logiche standard dei palinsesti televisivi, imponendo fasce orarie e contro programmazione ad hoc delle reti concorrenti a quelle Mediaset. Il primo esempio chiaro di questa dinamica arriva con la serata del 15 giugno, quando è andata in scena il primo big match di Russia 2018, Spagna-Portogallo (qui la cronaca della partita). Tralasciando i commenti sull'eccelsa qualità della partita e le prodezze di Cristiano Ronaldo, il risultato in termini di ascolti è specchio dell'enorme aspettativa che c'era per questa partita, che raccoglie davanti al piccolo schermo una media di 7.027.000 spettatori.

Risultato importante nonostante la concorrenza, tutt'altro che timida, di "Ora o mai più", tra i programmi meglio accolti di questa stagione televisiva estiva. Amadeus si è difeso degnamente con 3.709.000 spettatori, anche grazie ad un inizio di puntata strategicamente ritardato alle 21.50, proprio in virtù della partita iniziata alle 20. Meno brillante il risultato della prima puntata di "Balalaika", lo show d'intrattenimento di con Nicola Savino, Ilary Blasi e Belén Rodriguez, iniziato alle 22, che nonostante il traino della partita su Canale 5 ha fatto registrare un brusco calo di quasi 20 punti percentuali di share. Da sottolineare anche l'esito numerico dell'ultima puntata stagionale di "Propaganda Live", tra i programmi che meglio hanno saputo affermarsi nel corso della stagione televisiva che si sta concludendo in questi giorni: Diego Bianchi e la sua squadra salutano con 1.039.000 spettatori. A seguire, nel dettaglio, gli ascolti della prima serata di venerdì 15 giugno.

Ascolti venerdì 15 giugno 2018

Su Rai1 la seconda puntata di Ora o Mai Più ha conquistato 3.709.000 spettatori pari al 20.7% di share. Su Canale 5 – dalle 20 alle 21.52 – la partita Portogallo-Spagna ha raccolto davanti al video 7.027.000 spettatori pari al 33.3% di share (nel dettaglio primo tempo: 6.154.000 – 31.9%; secondo tempo: 7.833.000 – 34.5%, con picco di 8,6 milioni e 37% sulla punizione di Ronaldo). A seguire Balalaika raccoglie 1.680.000 spettatori con il 10.4%. Su Rai2 The Gunman ha interessato 864.000 spettatori pari al 4.6% di share. Su Italia 1 Lethal Weapon ha intrattenuto 890.000 spettatori (5.6%). Su Rai3 La Grande Storia ha raccolto davanti al video 761.000 spettatori pari ad uno share del 3.6%. Su Rete4 Quarto Grado – Le Storie totalizza un a.m. di 976.000 spettatori con il 5.9% di share. Su La7 Propaganda Live ha registrato 1.039.000 spettatori con uno share del 6.5% (presentazione dalle 21.21 alle 21.42: 1.071.000 – 4.7%) . Su Tv8 – dalle 20.25 alle 23.40 – 4 Ristoranti ha raccolto 455.000 spettatori con il 2.2%. Sul Nove I Migliori di Fratelli di Crozza segna 311.000 spettatori con l’1.4%.

La disfatta del Portogallo traina Rai1, 8 milioni di spettatori per la vittoria del Belgio
La disfatta del Portogallo traina Rai1, 8 milioni di spettatori per la vittoria del Belgio
La giovane modella che ha dei quadricipiti più muscolosi di Cristiano Ronaldo
La giovane modella che ha dei quadricipiti più muscolosi di Cristiano Ronaldo
36.865 di CalcioViral
L'impresa sfiorata dall'Iran fa quasi 6 milioni di spettatori, "Tutto può succedere" resiste ai mondiali
L'impresa sfiorata dall'Iran fa quasi 6 milioni di spettatori, "Tutto può succedere" resiste ai mondiali
Gaetano Curreri ha avuto un malore durante un concerto, ora è in terapia intensiva
Gaetano Curreri ha avuto un malore durante un concerto, ora è in terapia intensiva
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni