Una battuta che è piaciuta a pochi, quella del telecronista di Rai Sport Lorenzo Leonarduzzi, che al termine del rally di Monza di martedì 8 dicembre è caduto in uno scivolone che ha fatto discutere. Commentando la vittoria di Ogier, pilota francese che ha festeggiato il suo settimo titolo Mondiale, battendo Ott Tänak, il telecronista si è lasciato scappare una battuta sul cognome del campione uscente, che ha già suscitato diverse reazioni.

La battuta "sessista" su Rai Sport

Lorenzo Leonarduzzi in collegamento in diretta dal rally di Monza si è lasciato andare ad una battuta che al pubblico non è affatto sfuggita. E nonostante avesse messo le mani avanti, premettendo che il suo non era un intento sessista, il gioco di parole ha scatenato comunque la polemica:

Me ne hanno detta oggi una, mi vogliono far vincere 100 euro se la dico, mi hanno detto una battutaccia che io riferisco. "Donna nanak tutta Tanak", l'hanno cambiata così in brianzolo o in fiorentino non l'ho capita. Chiedo scusa ma era un po' simpatica, abbiamo rifatto un adagio, non c'è nessun intento sessista, ho il massimo rispetto per le donne.

La reazione dell'ex ministra Valeria Fedeli

La "battutaccia" è stata poco gradita anche da parte dell'ex ministra dell'istruzione Valeria Fedeli, che ha riportato il video sul suo profilo Twitter e ha dato severamente il suo giudizio, chiedendo che la Rai prenda provvedimenti nei confronti del telecronista. Ad infastidirla, non solo una battuta di cattivo gusto che ritiene "diseducativa", ma il tono bonario con cui il commentatore dice di avere in ballo una scommessa:

Possibile che su ⁦@RaiSport⁩ un giornalista si lasci andare a battute di pessimo gusto, volgari, sessiste, diseducative, vantandosi anche di averci vinto una scommessa da 100euro? Mi auguro che la #Rai avvii subito un procedimento disciplinare.