23 Maggio 2017
13:18

Piqué rivela a Barbara D’Urso: “Ecco come ho conquistato Shakira”

Il difensore del Barcellona, ospite della trasmissione “Pomeriggio 5”, ha parlato dell’inizio della sua relazione con la popstar colombiana Shakira, dei loro due figli e di un possibile matrimonio all’orizzonte.
Il difensore del Barcellona Gerard Piqué, ospite di Barbara D'Urso

Il difensore del Barcellona Gerard Piqué è stato ospite in studio a Pomeriggio 5. Intervistato dalla conduttrice Barbara D’Urso, il calciatore, campione del mondo con la nazionale spagnola nel 2010 e campione d’Europa nel 2012, ha raccontato gli esordi della sua relazione con la cantante colombiana Shakira, conosciuta proprio in occasione dei mondiali del 2010, disputati in Sudafrica.

Galeotto fu il videoclip di "Waka Waka"

Piqué ha raccontato di aver conosciuto la star del pop latino prima di partire per il Sudafrica, sul set del videoclip della hit "Waka Waka":

Nel 2010, prima del mondiale, lei stava debuttando con la canzone "Waka Waka", che era per il mondiale, e diversi giocatori, tra cui me, erano nel videoclip. Quindi abbiamo girato il videoclip e in quell'occasione l'ho conosciuta e poi l'ho rivista prima del mondiale.

Successivamente il calciatore ha usato un sms come scusa per attaccare bottone. Shakira, infatti, era partita per il Sudafrica qualche giorno prima di lui, che ne approfittò per contattarla chiedendole che tempo facesse dall'altra parte del globo. Alla domanda della D'Urso su cosa avesse risposto la cantante, Piqué ha raccontato:

Abbiamo iniziato a parlare del tempo e poi, a partire da lì, la temperatura si è un po' surriscaldata e…

E proprio in occasione dei mondiali del 2010, il calciatore diede alla star latino americana una grande prova d'interesse:

Lei mi disse che avrebbe cantato alla cerimonia di chiusura e io le risposi: "Be', allora per rivederti dovrò arrivare in finale!". E, quindi, abbiamo avuto la fortuna di arrivare alla finale, di vincerla e poi l'ho rivista.

I figli Milan e Sasha

La partecipazione ai mondiali in Sudafrica, quindi, non è valsa a Piqué "solo" una coppa del mondo, ma anche l'incontro con la donna della sua vita, dalla quale ha avuto due figli, Milan (4 anni) e Sasha (2 anni). A proposito del suo ruolo di genitore, il difensore ha dichiarato:

Cerco di essere un buon padre, come tutti: trascorro con loro molto tempo, gioco con loro, cerco di far sì che prendano le proprie decisioni, che siano indipendenti, che trascorrano dei bei momenti e che abbiano un'infanzia felice.

E, quando Barbara D'Urso ha sottolineato l'impegno della coppia per far avere ai due bambini una vita più semplice e naturale possibile, il calciatore ha confermato:

Dato che sono i nostri figli, saranno sempre famosi ed è una cosa molto difficile da digerire fin da piccolissimi, quindi abbiamo cercato di far ‘sì che tutto sia molto naturale e, sin da piccoli, abbiamo cercato di fare in modo che vivano questo come qualcosa che durerà tutta la vita.

La conduttrice, inoltre, ha sottolineato che il nome del primogenito, che in serbo significa "caro", "amato", "grazioso", in italiano, però, è immediatamente evocativo di una grande squadra di calcio, molto cara ai vertici dell'azienda Mediaset, per la quale Piqué ha espresso grande stima:

Ho giocato molte volte contro il Milan e penso che sia una grande società. Il nome non proviene da lì, ma è lo stesso e a Milan, mio figlio, piacciono molto le squadre italiane, porta sempre la maglietta del Milan, ad esempio. Quella del Barcellona e quella del Milan.

 "Spero di andare in pensione nel Barcellona"

L'amore di Piqué per il Barcellona, squadra nella quale ha giocato da quando aveva 6 anni, è stato paragonato dalla conduttrice di "Pomeriggio 5" a quello di Francesco Totti per la Roma. A differenza del calciatore giallorosso, però, il difensore blaugrana ha militato anche in altri club:

Ho iniziato da piccolino, quando avevo 6 anni, nel Barcellona e sono rimasto fino a 17 anni. Poi sono andato in Inghilterra, nel Manchester United, e ho giocato 4 anni lì. Poi sono tornato in Spagna e ora sono 9 anni che gioco a Barcellona, a casa mia, con il mio popolo, con la squadra della mia vita e spero di andare in pensione lì.

Le nozze con Shakira

Alla domanda di Barbara D'Urso su un eventuale matrimonio all'orizzonte, il calciatore ha risposto positivamente. "La sposerai prima o poi? È stata lei a dirmi di chiedertelo in diretta televisiva, così non ti saresti potuto tirare indietro", ha scherzato la conduttrice. E Piqué ha replicato prontamente: "Sì, sì, sì… in futuro sì, senz'altro".
E oltre a voler convolare a nozze, la coppia, che non perde occasione per mostrare quanto sia affiatata, anche tramite un'intensa attività sui social, ha anche intenzione di avere altri figli. "Mi piacerebbe avere una bambina, – ha detto il difensore – vedremo a quanti ci fermeremo… tre, quattro, cinque…".

I compleanni "gemelli"

L'unione tra Piqué e Shakira era scritta nel destino: i due infatti sono nati lo stesso giorno, il 2 febbraio, a distanza di 10 anni l'uno dall'altra. Nel salotto televisivo della D'Urso, il difensore ha scherzato sulla differenza d'età: "Io sono più piccolo… A me piace molto l'esperienza!"

Hotel Rigopiano, le lacrime di Barbara D'Urso che si commuove in diretta
Hotel Rigopiano, le lacrime di Barbara D'Urso che si commuove in diretta
Eva Grimaldi prepara i cocktail al compleanno di Barbara D'Urso
Eva Grimaldi prepara i cocktail al compleanno di Barbara D'Urso
Margherita Zanatta: “Con Barbara D’Urso non ci siamo parlate per due anni”
Margherita Zanatta: “Con Barbara D’Urso non ci siamo parlate per due anni”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni