Papa Francesco telefona in diretta su Rai1 durante A sua immagine, lo speciale condotto da Lorena Bianchetti durante il Venerdì Santo. La conduttrice riceve in studio in diretta la telefonata del Santo Padre, un evento eccezionale che fotografa il momento che il mondo sta vivendo. "Vi voglio dire che vi voglio bene" dice il pontefice. La telefonata di Papa Francesco arriva sul finire della trasmissione e coglie di sorpresa la conduttrice. "Lorena, come sta?" chiede il Papa "Ha riconosciuto la voce?". "Sì, ho riconosciuto la voce" risponde la conduttrice "La ringraziamo, soprattutto perché sta partecipando in modo così paterno alle nostre sofferenze".

La telefonata di Papa Francesco Su Rai1

Lorena Bianchetti chiede al Papa come stia vivendo questo momento. "Penso al Signore crocifisso e le tante storie degli uomini crocifissi da questa pandemia. Penso ai medici, agli infermieri, suore, sacerdoti, morti al fronte come soldati. Hanno dato la vita per amore. Resistenti come Maria sotto le croci, loro e le loro comunità negli ospedali, curando gli ammalati. Oggi ci sono crocifissi che muoiono per amore. Penso a questo". Lorena ricorda la cerimonia della Via Crucis prevista per oggi: "Questa sera presiederà la Via Crucis, Santità, e avrà il cuore vicino a tutti noi". "Sono vicino al popolo di Dio" ha aggiunto ancora la più alta autorità della chiesa "Alle vittime di questa pandemia, al dolore del mondo ma con uno sguardo verso la speranza. La Pasqua esiste nella resurrezione e nella pace. È il compromesso dell'amore. Questo ci conforta e ci dà forza". La conduttrice lo ringrazia, ricordando l'enorme affetto dei fedeli. "Vi ringrazio tanto, anche io vorrei dire che vi voglio bene. A tutti. Grazie e che il Signore vi benedica".

Papa Francesco aveva già telefonato a Uno Mattina

A dicembre del 2016, Papa Francesco aveva telefonato in diretta a Francesca Fialdini e Franco Di Mare per celebrare il 30esimo anniversario di Uno Mattina. “Mi hanno detto che oggi per voi di Uno Mattina è una data importante. Compiete 30 anni di trasmissione. Volevo complimentarmi con voi, con gli autori del programma, i conduttori, i giornalisti, i registi, con tutti coloro che cooperano alla realizzazione di questa trasmissione tanto popolare. So che oggi sono presenti anche i direttori di Tg1 e di Rai1. Un saluto a loro e buon lavoro” aveva detto il pontefice.

Quando Papa Giovanni Paolo II telefonò a Bruno Vespa

Le telefonate dei Papi alle trasmissioni di Rai1 fanno parte di una lunga tradizione. Era il 1996 quando Giovanni Paolo II telefonò in diretta a Bruno Vespa durante Porta a Porta in occasione di una puntata realizzata per celebrare i 20 anni del suo pontificato. “Vorrei ringraziarvi per tutto quello che avete detto” disse il papa, scatenando la forte emozione del conduttore: “Grazie a lei Santità, questa è una telefonata che non ci saremmo aspettati”.