Paolo Bonolis e il figlio Davide si sono sottoposti al tampone per scongiurare un eventuale contagio da coronavirus dopo la partita di calcetto disputata in Sardegna con Flavio Briatore e Sinisa Mihajlovioc, risultati entrambi positivi al Covid-19 (Briatore è ricoverato al San Raffaele di Milano in condizioni serie mentre Mihajlovic è asintomatico). L’addetta stampa del conduttore ha riferito all’Ansa che Paolo e il figlio Davide sono risultati negativi al test: “Paolo Bonolis e suo figlio Davide stanno bene. Hanno fatto i tamponi per il Covid 19 e sono risultati negativi”.

In Sardegna con Mihajlovis e Flavio Briatore

La scelta di sottoporsi al timone per scongiurare un eventuale contagio è arrivata dopo la scoperta della positività al virus di Sinisa Mihajlovic e Briatore, che con Bonolis padre e figlio avevano disputato una partita a calcetto giocata a metà agosto durante le vacanze estive in Sardegna, a Porto Cervo. Al match tra amici hanno preso parte, oltre ai già citati, Andrea Della Valle e il cantante Fabio Rovazzi che ha fatto sapere di stare bene e di non essere in quarantena o isolamento. Il match di calcetto era stato organizzato dal petroliere Hormoz Vasfi.

Paolo Bonolis: “Sto bene, sono certamente negativo”

Paolo Bonolis aveva già riferito al Messaggero di essersi sottoposto a tutti i controlli del caso insieme al figlio Davide: “Veramente io sono in perfetta salute. Mi sento in forma, non ho nulla, sto bene: certamente non ho il Covid. Per il lavoro che faccio io sono continuamente controllato. Ci monitorano in continuazione, sono certo di stare bene. Quelli che fanno il mio lavoro non possono permettersi incertezze. Davide? State tranquilli, sta bene pure lui. È negativo al virus, abbiamo fatto immediatamente tutti i controlli necessari per scongiurare il peggio”.