Paola Caruso lancia gravi accuse all'ex fidanzato Moreno Merlo, nella puntata di Domenica Live in onda il 24 novembre. La ex naufraga dell'Isola dei Famosi ha vissuto una breve relazione col modello che sembrava andare a gonfie vele, tanto che lei lo considerava già parte della sua famiglia e lo vedeva come un papà per suo figlio Michele, nato solo pochi mesi fa (e mai riconosciuto dal padre naturale). Poi, la rottura improvvisa per "motivi gravi". Nello studio di Barbara D'Urso, la Caruso ha raccontato maggiori dettagli sulle ragioni della separazione.

La richiesta di denaro

Mentre lui sembra essersi già legato a Veronica Graf, Paola Caruso ha ribadito di essere stata lei a lasciare Merlo. "Non posso che provare dolore di fronte a queste immagini", ha affermato quasi in lacrime dopo la messa in onda di un video che ha riassunto la loro storia d'amore, "Per me eravamo una famiglia. Pensavo di aver trovato un uomo di principio, un bravo ragazzo, era premuroso e attento con mio figlio Michele. Gli ho aperto il mio cuore, la mia casa, lo avevo anche lasciato solo con mio figlio". Poi, alcune scoperte scioccanti hanno cambiato tutto. In primis, la convinzione che lui stesse con lei solo per avere visibilità mediatica e sbarcare nel mondo dello spettacolo.

Le cose che ha fatto sono varie. Siamo venuti qui da te solo un paio di domeniche fa. Poi lui è tornato a casa perché facevamo una convivenza part time. Dopo un giorno, il martedì, si è presentato dicendomi che il rimborso spese che gli avevate dato non era stato sufficiente. Io avevo rinunciato a una parte del mio rimborso spese per aiutarlo, perché sapevo che lui era in difficoltà, che non stava lavorando. Ho cercato di aiutarlo in questi mesi, con il mio agente abbiamo provato a fargli fare qualcosa. Ma questo non gli è bastato. Nel momento in cui mi ha detto "Voglio più soldi, non mi è bastato il rimborso spese", ho capito che li voleva da me. Voleva dei soldi perché lui è il Brad Pitt italiano, vuole fare il Gf Vip, l'Isola dei Famosi… Non andavamo a cena spesso perché ho il bambino, ma quelle poche volte che siamo andati fuori ho sempre pagato io. Ma non c'è niente di male, era in un momento di difficoltà.

Le presunte registrazioni e la denuncia della Caruso

"Lui ha preso la mia fragilità", ha continuato la Caruso, "Sapeva che io cercavo un padre per mio figlio, che sono in un momento della vita in cui sono molto fragile. Lui ha usato me e mio figlio per venire a fare televisione. Ci sono mille modelle e influencer, ma se andava da un'altra mica se lo ca*ava". Il fatto più grave, però, sarebbe un altro: sembra che lui le avesse fatto delle registrazioni di nascosto, come avrebbe ammesso nel corso di un litigio. Paola avrebbe dunque denunciato Merlo alla polizia.

Ma aspetta, non è finita. Da lì abbiamo iniziato a litigare. Prendiamo la macchina perché dovevo andare al supermercato (tra l'altro, usava spesso la mia macchina e mi sono arrivate multe che devo pagare io), e lui mi dice: "Allora quando torniamo a casa io prendo le mie cose e me ne vado". Io allora l'ho accusato di stare con me per cercare visibilità. E qui iniziano le cose serie. Mi ha detto: "Stai attenta a dire in giro questo di me, perché ho delle tue registrazioni private. Ti ho sempre registrato di nascosto". Non so che registrazioni abbia, lui è stato quattro mesi con me registrandomi! Vuol dire che una persona così non ti ama! A quel punto l'ho fatto scendere dalla mia macchina e gli ho detto di uscire dalla mia vita. Poi si accerterà che registrazioni sono, il punto è capire perché. Chiarirò con il mio legale. Non so che registrazioni siano. Ha iniziato a insultarmi, con toni pesanti. Ho chiamato la polizia perché mi sono messa paura. Mentre chiamavo, cercavo di spingerlo fuori dalla mia macchina. Mentre mi sono sporta da dietro, vedo che mi stava ancora registrando col cellulare. Ancora! Mentre stavamo litigando, con mio figlio in macchina! Non ci ho visto più, l'ho strattonato e ho cercato di prendere le mie chiavi di casa, che aveva lui. E lui mi ha pure tirato una gomitata. Poi è arrivata la polizia. L'ho denunciato, perché ha violato la privacy mia e di mio figlio.

Accuse durissime quelle di Paola, che alla fine è scoppiata in lacrime in studio: "Non me lo aspettavo, pensavo di aver coronato il sogno della mia vita, una famiglia felice".