Live – Non è la D’Urso, format ideato e condotto da Barbara D’Urso per Canale5, riparte dal caso Mark Caltagirone. Fanpage.it è in grado di anticipare che la trasmissione, la cui seconda edizione andrà in onda in prima serata da domenica 15 settembre (salvo modifiche in palinsesto dell’ultima ora), tornerà a occuparsi del caso che ha tenuto banco sui giornali, in rete e in tv fino a poco prima dell’estate 2019. Ieri, mercoledì 4 settembre, Pamela Perricciolo è stata avvistata a Cologno Monzese, dove si trova il nuovo studio del programma. Com’è noto, Non è la D’Urso andrà in onda in prima serata la domenica, a poche ore da Domenica Live. Live – Non è la D’Urso, dunque, sarà trasferito dagli studi di Telelombardia di via Colico a quelli di Cologno Monzese per facilitare gli spostamenti della conduttrice, date le poche ore che dividono i due format. Proprio a Cologno, probabilmente per incontrare chi lavora al programma, è stata avvistata la Perricciolo.

Le prove che contrastano la tesi di Eliana Michelazzo

Secondo quanto risulta a Fanpage.it, Pamela Perricciolo avrebbe prodotto nuove prove che rischiano di riscrivere la posizione di Eliana Michelazzo. Quest’ultima aveva raccontato di essere stata plagiata dall’amica e collega frequentata per 10 anni. Aveva accusato la Perricciolo di averla ingannata fino a spingerla a credere nell’esistenza di un marito immaginario, tale Simone Coppi. Pamela, però, avrebbe prodotto nuove prove emerse dal loro passato in comune in grado di contrastare la tesi della Michelazzo. Secondo le ultime indiscrezioni trapelate, una denuncia in particolare (la stessa della quale avevamo chiesto conto alla Michelazzo nel corso dell’intervista rilasciata a Fanpage.it) potrebbe riscrivere una parte della storia. Non solo: il programma della D’Urso avrebbe messo le mani su una testimonianza bomba, a proposito della quale Fanpage.it sta ancora indagando, che potrebbe mettere Eliana nella condizione di dover chiarire un altro aspetto della vicenda.

Mark Caltagirone esiste?

Esiste un uomo, lo conoscevo come Marco Calta” ha dichiarato Pamela Perricciolo nelle interviste rilasciate a Fanpage.it e Live – Non è la D’Urso. È questo il nodo che resta da sciogliere: esiste davvero un uomo che si cela dietro questa storia? Perché il suo nome non è ancora uscito fuori? Intanto, Fanpage.it ha appreso che i contatti tra la Perricciolo e lo staff che cura la trasmissione condotta da Barbara D’Urso non si sarebbero interrotti nemmeno in estate, nel tentativo di rispondere agli interrogativi rimasti ancora in piedi. Proprio le telecamere del programma avrebbero seguito l’ex agente della Prati nel corso della discussa serata in discoteca che ha visto la donna nel ruolo di guest star.