È stato il giorno di La7. L'emittente ha presentato questa mattina a Milano i palinsesti per la prossima stagione televisiva alla presenza del suo editore, Urbano Cairo, e del direttore del canale, Andrea Salerno. Tante novità ma soprattutto tante conferme, su tutte quelle di Massimo Giletti e Giovanni Floris. Il conduttore di "Non è L'Arena" ha portato gli ascolti della domenica a triplicarsi e raddoppierà la sua presenza con un nuovo programma, i Gazzetta Awards. Per quanto concerne Floris, il cui contratto sarebbe scaduto nel 2019, resta a La7 fino al 2024. L'emittente rinnova anche l'accordo con Miss Italia.

Le parole di Urbano Cairo

Urbano Cairo conferma che la stagione appena terminata è stata "strepitosa con risultati che hanno portato La7 a livelli notevolissimi". E in effetti i dati parlano chiaro, celebrando un record da quando è attiva La7: "Alla mattina La7 è la quarta rete in Italia. Da novembre in poi il dato per l'intera giornata è al 3.92% di share e per il prime time è del 5.11% con incremento del 46%. In prime time siamo la terza rete e la quinta della giornata". Nulla di fatto per Milena Gabanelli, l'editore esclude che ci sia la possibilità di averla in squadra già ad autunno: "È presto perché ritorno in televisione".  

Enrico Mentana, il contratto in esclusiva e l'idea del giornale

Era prevedibile che si parlasse di Enrico Mentana, della sua posizione a La7 a tempo indeterminato e del suo contratto di esclusiva in relazione con quella che è stata la sua idea di creare un giornale che dia spazio ai giovani giornalisti. Un'idea che sarebbe emersa in dialogo con quello che è il suo editore, dato che il direttore del Tg e principale responsabile dell'informazione di La7 è legato a un contratto in esclusiva.

Mentana ha posto un tema e vedremo cosa accadrà. Ieri lui mi ha ribadito che sono io il suo editore e che qualsiasi cosa la farà con me. Ha un rapporto con noi a tempo indeterminato, è il nostro direttore del tg, ha un’esclusiva. Abbiamo un rapporto di lealtà e collaborazione, penso che sia contento a La7 e sta facendo cose eccezionali. Non vedo problemi con lui e lo considero un amico.

La conferma di Atlantide, un prime-time a Parenzo

È una conferenza stampa con poche novità e con un palinsesto ancora tutto da costruire. Confermato Andrea Purgatori e il suo Atlantide, Urbano Cairo rivela che stanno pensando a un programma fatto su misura per David Parenzo, in prima serata e in 8 puntate. C'è sostanzialmente la conferma in massa di tutti gli approfondimenti e i programmi di infotainment: "Otto e mezzo", "Omnibus" e "Coffee Break", "L'aria che tira", "Tagadà" e ancora il ritorno di "Piazzapulita", di "Bersaglio Mobile" e le Maratone Mentana. Torna anche "Propaganda Live".