Pablo Trincia lascia Chi l'ha visto? e forse la Tv. Il giornalista, divenuto celebre soprattutto per i suoi lavori con Le Iene negli anni scorsi, aveva iniziato a collaborare con il programma di Federica Sciarelli nel 2019 ed è stato proprio lui a dare notizia della sua separazione dal programma via Twitter: "Stasera va in onda il mio ultimo servizio per Chi l'ha visto. E chissà, forse per la TV in generale".

Un addio alla Tv?

Sono in molti a chiedere spiegazioni al giornalista sul perché del suo addio, ma Trincia nei commenti si limita a definire quella televisiva, durata circa dieci anni, come un'esperienza bellissima. Che tuttavia non è certo proseguirà: "Ci sono cose nuove da fare". Il sentore è che Trincia possa già avere progetti futuri, che probabilmente prenderanno vita su altre piattaforme, online o streaming, lontano dalla televisione lineare che lo ha reso celebre al grande pubblico.

La carriera di Pablo Trincia

Non solo inviato, ma anche conduttore, da Nove Tv a Rai2, dove ha presentato Mai più bullismo, Trincia è diventato un volto celebre della Tv generalista per i suoi reportage dall'estero per Le Iene. Il giornalista è nato a Lipsia da padre italiano e madre persiana, ma da sempre vive a Milano. A 22 anni si trasferisce a Londra, dove si laurea in lingue e letterature africane alla School of Oriental and African Studies. Dal 2003 torna a Milano e inizia collaborazione giornalistiche con tutte le maggiori testate italiane, viaggiando nel mondo e raccontando, spesso, nelle zone più povere e disastrate del pianeta, dall'Asia all'Africa fino ai paesi dell'Europa dell'Est e alla Russia, dove ha portato a termine l'inchiesta della Krokodil – La droga che ti mangia, che gli è valso il secondo premio Ilaria Alpi. Il primo lo aveva vinto nel 2010 con Infiltrato tra i profughi afghani.