Luca Zingaretti non è solo l'amatissimo Commissario Montalbano. L'attore, infatti, si trova a Catania, sul set della commedia ‘Tuttapposto‘. Nel film interpreta il Magnifico rettore di una università in cui abbondano nepotismo e raccomandazioni. Zingaretti si è raccontato sulle pagine di ‘Tv, Sorrisi e Canzoni'. Ha anche dato buone notizie ai milioni di fan del commissario Salvo Montalbano.

‘Il commissario Montalbano' torna con 3 puntate

Luca Zingaretti ha svelato alcuni dettagli in più sulla quattordicesima stagione de ‘Il commissario Montalbano', che dovrebbe andare in onda nel 2020. Le puntate saranno tre perché "Montalbano bisogna centellinarlo come un vino pregiato":

"A luglio ne faremo due, tratti da un romanzo e da alcuni racconti di Camilleri. E poi un terzo da ‘Il metodo Catalanotti', un libro bellissimo, dove la vita del commissario Montalbano si intreccia con quella di una compagnia di teatro. E sì solo tre, il commissario Montalbano è come un vino pregiato, bisogna centellinarlo e assaporarlo goccia a goccia. Poi io ci tengo, perché solo così riesco a tenere alta la qualità e la concentrazione. Non puoi impegnarti a pieno su cinque o più storie diverse contemporaneamente".

Luca Zingaretti nella commedia ‘Tuttapposto'

"Il film è una satira feroce sul malcostume della raccomandazione": ha spiegato Luca Zingaretti parlando della commedia ‘Tuttapposto'. Ha confidato di non aver mai avuto a che fare con i professori che popolano il film nato da un'idea del comico Roberto Lipari: "La mia carriera di studente non è durata molto. Ho mollato l’università dopo 11 esami di Psicologia. Non tanto perché non mi piaceva, ma perché alla Sapienza di Roma mi sentivo perso: non si sapeva dov’erano le lezioni, non si riusciva a parlare con i professori…Non mi sentivo a mio agio. E già sognavo di recitare. Così ho mollato. Però questo film non parla solo dell’università: la raccomandazione e il nepotismo sono mali evidenti del nostro Paese".

L'attore è il fratello di Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico

Il fratello dell'attore Nicola Zingaretti ha vinto le primarie del Partito Democratico ed è stato proclamato segretario. Luca Zingaretti, tuttavia, ha preferito non esprimere alcun commento a riguardo, per evitare di agevolare inutili strumentalizzazioni: "Non posso che risponderle: ‘No comment'. Perché vede, se dico qualcosa, qualunque cosa su questo argomento, poi non si parlerebbe d’altro e non mi sembra giusto: io faccio l’attore e voglio parlare di film, spettacoli e… Montalbano".