Novità nell'emittente televisiva di Urbano Cairo: La7 è pronta ad accogliere nuovi protagonisti per i suoi show della prima serata. Nel caso specifico si sta parlando di diMartedì, condotto da Giovanni Floris, che molto presto potrà godere di una spalla schietta e divertente come Neri Marcorè che, quindi, sarà ospite fisso del talk show settimanale, come annunciato dal direttore di rete.

L'arrivo di Neri Marcorè a La7

Con un selfie di Giovanni Floris accanto a Neri Marcorè, Andrea Salerno annuncia tramite Twitter l'arrivo a La7 del noto attore e comico. Nonostante sia in ospedale in seguito ad una brutta caduta con lo scooter per le strade romane, il direttore di La7 non ha demandato la notizia dell'approdo di questa importante new entry sulla rete di Urbano Cairo, pubblicando una foto che ritrae la nuova coppia della tv. Al momento non è stata fornita nessun'altra informazione, stando a quanto è scritto nel tweet di Salerno, su quando esordirà Neri Marcorè a diMartedì, anche se con molta probabilità dovrebbe trattarsi già della puntata del 22 settembre. Nulla è trapelato anche in relazione alle prossime vittime degli sketch satirici dell'attore: non mancherà l'imitazione del premier Giuseppe Conte, ma ci sarà anche un ritorno al passato con i grandi successi di altri esponenti della politica come Maurizio Gasparri, Pier Ferdinando Casini e l'indimenticabile Alberto Angela. L'arrivo a La7, però, avrebbe portato alla nascita di nuove esilaranti imitazioni. Il connubio Neri Marcorè- Andre Salerno non è nuovo alla tv che, infatti, va ricomporre una coppia che ha affrontato molte significative avventure tv a partire dal programma cult "Ottavo Nano".

Gli show di Floris aperti alla satira

C'è da dire, inoltre, che Giovanni Floris con diMartedi', che ha riaperto i battenti l'8 settembre scorso, ha riaffermato subito la leadership negli ascolti tra i talk del martedì in prima serata. Altro grande merito delle sue trasmissioni, fin dai tempi di Ballarò, è stato il fatto di aver spalancato le porte alla satira. Le trasmissioni di Floris, infatti, nel corso degli anni hanno rappresentato quasi un passaggio obbligato, e fortunato, per gran parte degli esponenti della comicità italiana degli ultimi vent'anni, da Maurizio Crozza a Virginia Raffaele, Luca e Paolo, Antonio Albanese, Paola Cortellesi, Gene Gnocchi, Paolo Rossi e molti altri.