"Stiamo lavorando insieme al direttore di La7 Andrea Salerno all'idea di un programma alla domenica pomeriggio. Non appena pronti andremo in onda." Lo dice Myrta Merlino in un'intervista al Giornale, servendo la prima vera notizia dei prossimi palinsesti della rete di proprietà di Urbano Cairo. Fino ad ora nulla si sapeva dei palinsesti La7 per la stagione 2020-2021, visti gli effetti del Coronavirus che hanno fatto slittare i piani ed alterato la liturgia della presentazione in piena estate dei progetti autunnali delle varie emittenti televisive.

E così Myrta Merlino, oltre all'appuntamento quotidiano con L'Aria che Tira, a partire dalla prossima stagione andrà ad occupare uno spazio finora vacante a La7, ma fondamentale nel progetto di Andrea Salerno di definire l'identità della rete che dirige dal 2017 e renderla una generalista a tutti gli effetti. Myrta Merlino contro Mara Venier e Barbara d'Urso? L'idea sarebbe questa, benché la giornalista precisa che si tratta di un progetto ancora in cantiere e non è chiaro se si partirà a settembre o più in là. Il programma non ha ancora un titolo, ma la conduttrice traccia il perimetro di quella che sarà la sua domenica pomeriggio:

Sarà una domenica nuova, coerente con il racconto dell'attualità che è lo spirito de La7, una rete speciale, un telaio con diversi colori, tutti sintonizzati nel raccontare il presente in modo credibile e riconoscibile.

Dopo l'arrivo di Massimo Giletti nel 2017 con Non è l'Arena, La7 andrebbe ad arricchire la programmazione del suo dì di festa, attingendo dal proprio vivaio e affidando a Myrta Merlino le chiavi di sei giorni alla settimana di programmazione della rete, oltre a tingere ulteriormente di rosa la domenica televisiva italiana, che ormai fa della conduzione al femminile, soprattutto nelle fasce pomeridiane, una regola imprescindibile.