Aveva 59 anni e, a giudicare dalla sua attenzione al fitness, una forma invidiabile e una salute di ferro. Invece Gary Rhodes, uno degli chef televisivi più popolari e amati al mondo, è morto all'improvviso la mattina del 27 novembre 2019. A dare la notizia la famiglia con un comunicato. Lo chef, noto per la sua simpatia e la sua celebre capigliatura a punta, è morto a Dubai, dove viveva con la sua famiglia dal 2011.

Chi era Gary Rhodes

Gary Rhodes era considerato una leggenda dell'industria culinaria, ispiratore di un movimento e antesignano degli chef televisivi. È stato con Gordon Ramsay uno dei giudici dell'edizione originale di Masterchef e ha condotto diverse edizioni di "Hell's Kitchen". Nel 2006 è stato uno dei conduttori di "Great British Menu", show della BBC. Gary Rhodes nasce a Londra nel 1960 ma cresce a Gillingham, nel Kent. Era noto per il suo amore per la cucina britannica, per le sue ricette rivoluzionarie e per aver conquistato cinque volte in carriera l'ambita Stella Michelin.

Era proprietario di 8 ristoranti in tutto il mondo

Gary Rhodes ha scritto nella sua carriera circa 20 libri di ricette e di cucina. Nel 2008 è diventata celebre la sua partecipazione a "Strictly Come Dancing", la versione originale e britannica di "Ballando con le stelle". Era proprietario di 8 ristoranti in tutto il mondo, tutti tematici e a suo nome: a Grenada, Dublino, Plymouth, tre a Dubai e due sulle navi da crociera Arcadia.

Il dolore di Gordon Ramsay

Gordon Ramsay, grande amico di Gary Rhodes, ha pubblicato un post su Instagram dodici minuti fa: "Abbiamo perso un grande chef oggi. È stato uno di quelli che ha messo al centro di tutto la cucina inglese. Una preghiera e tanto amore alla sua famiglia. Ci mancherai".