Aveva solo 38 anni Bert Belasco, l'attore americano che è stato trovato senza vita in un albergo della Virginia, protagonista della serie televisiva "Pitch" e volto noto della sitcom "Let’s stay together". La notizia è stata riportata dalla testata americana TMZ, sulla quale si dice che il ritrovamento è stato denunciato dalla polizia della Contea di Henrico.

La scoperta del decesso

Stando a quanto riportato dalla testata, le cause della morte sarebbero ancora ignote, ma secondo il rapporto della polizia che ha ritrovato il corpo, non sembrano esserci delle circostanze sospette che possano far pensare ad una morte non avvenuta ‘naturalmente'. Solo dopo l'autopsia, però, si potranno avere delle notizie più chiare. Il 38enne si trovava in Virginia per lavoro, infatti, avrebbe dovuto iniziare le riprese di un nuovo progetto cinematografico, per il quale era stato obbligato a mettersi in quarantena preventiva, prima di iniziare a lavorare quotidianamente sul set. La scoperta della morte, in effetti, è avvenuta quasi per caso, dal momento che i parenti della vittima non riuscivano a mettersi in contatto con lui e con l'albergo nel quale alloggiava, ragion per cui, allarmati, hanno deciso di contattare la polizia locale.

La carriera di Bert Belasco

Bert Belasco aveva completato gli studi di recitazione e preso anche una laurea in teatro, presso la Southern Illinois University. Raggiunto questo primo traguardo ha trascorso poi un periodo, facendo la sua gavetta, al Second City di Chicago. Nel 2007 iniziatono le prima apparizioni televisive Belasco, infatti, prese parte ad episodi di telefilm come "House" e "Justified" prima di ottenere uno dei ruoli che lo ha reso noto in America, quello di Charles Whitmore insieme a Nadine Ellis in "Let's Stay Together", sitcom che è andata in onda per quattro stagioni. Altri sono i titoli per cinema e tv nei quali Bert Belasco è apparso, come "Key & Peele", "The Soul Man", "NCIS: New Orleans", "Superstore" e "The Mick".