È morto a soli 21 anni l'attore americano Lorenzo Brino, noto per essere stato attore bambino nella serie tv "Settimo cielo" (7th Heaven). Brino è deceduto in un incidente stradale a Yucalpa, in California. Lo riferisce"Variety", che cita fonti della polizia della contea di San Bernadino. Il giovane attore ha interpretato Sam Camden in "Settimo cielo", serie tv nota anche per il controverso caso che vide protagonista il protagonista Stephen Collins, al centro di uno scandalo di pedofilia e abusi su minori. Con lui recitavano i fratelli Zachary e Nikolas Brino e la sorella Myrinda "Mimi" Brino: dal 1999 al 2001 tutti e quattro interpretarono da neonati i gemellini Camden, i figli più piccoli della famiglia protagonista. Dal 2001, rimasero nel cast solo Lorenzo e Nikolas, rispettivamente nei ruoli di Sam e David. L'esperienza di "Settimo cielo", in ben 138 episodi, resta l'unica prova d'attore di Brino.

La dinamica dell'incidente

Brino stava guidando una Toyota Camry del 2016 poco dopo le 3 del mattino quando ha perso il controllo dell'auto andando a sbattere contro un palo. È stato dichiarato morto sul luogo dell'incidente. Viaggiava da solo, come specifica il rapporto della polizia. Sull'incidente sono attualmente in corso le indagini.

Il successo di Settimo cielo

Brino si era riunito al resto del cast di "Settimo Cielo" nel 2016: la serie, che racconta la storia della morigerata famiglia Camden ed è uno spaccato della piccola borghesia americana, ha avuto molto successo e ha lasciato la carriera di Jessica Biel. Il cast comprendeva Stephen Collins(Eric Camden), Catherine Hicks (Annie Camden), Barry Watson (Matt Camden), David Gallagher (Simon Camden), Jessica Biel (Mary Camden), Beverley Mitchell (Lucy Camden), Mackenzie Rosman (Ruthie Camden).

Il ricordo della sorella Mimi Brino

Oltre ai tre gemelli, Lorenzo ha lasciato un fratellastro maggiore, Antonio. La sorella Mimi ha pubblicato su Instagram un commosso messaggio di cordoglio: "Per il mio fantastico e pazzo fratello. Te ne sarai andato, ma è vero quando la gente dice ‘andato ma mai dimenticato'. Dire che sei stato una benedizione è un eufemismo. Hai portato luce a così tante vite e hai fatto così tanto con la vita troppo breve che hai avuto. Ho avuto il privilegio di crescere fianco a fianco con te per 21 anni assolutamente selvaggi. Credimi quando dico che a volte mi hai fatto diventare pazza, ma hai fatto anche parte di alcuni dei miei ricordi più cari. Sono così felice di sapere che ero tanto amata da te e che avrò sempre un angelo custode al mio fianco. Riposa in pace Lorenzo, ti amo adesso e ti amerò per sempre".